Menu
Lotta ai tumori, al via il progetto Umberto

Lotta ai tumori, al via i…

Una Piattaforma cong...

Italia in balìa della crisi climatica, allarme piogge abbondanti al sud e fiume Po ridotto a torrente

Italia in balìa della cri…

Il Meridione ha baci...

6 dipendenti su 10 della PA a rischio burnout

6 dipendenti su 10 della …

Una ricerca rivela c...

Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Speciali

Tares, la rivolta dei sindaci: non la applicheremo

    Ordine del giorno dei sindaci Ato Toscana sud. Obiettivo coinvolgere il maggior numero di Comuni.

    AGIPRESS - Il “sì” di Uncem Toscana. Giurlani: “L’ho inviato a tutti i comuni associati perché, se ritengono, facciano proprio” La “rivolta” dei comuni toscani contro l’applicazione della Tares (la nuova tassa sui rifiuti) è iniziata. Ieri l’assemblea dei sindaci ATO Toscana Sud ha predisposto un ordine del giorno nel quale si valuta la possibilità di mettere in atto “iniziative di protesta anche clamorose, ivi compresa la non applicazione della Tares così come definita”. Quindi l’invito ad Uncem, Anci e Autonomie locali “a coinvolgere tutti i Comuni d’Italia invitandoli a non applicare la Tares così come legiferata” e richiedere al Governo di cancellarla dal decreto “Salva Italia”. L’iniziativa parte da alcuni comuni senesi ma ha l’obiettivo di coinvolgere intanto tutti i comuni toscani e poi di estendersi a livello nazionale. L’iniziativa ha subito trovato il convinto appoggio di Uncem Toscana. “I sindaci dell’Ato Toscana sud hanno tutto il mio sostegno – spiega Oreste Giurlani, presidente dell’Unione dei comuni e degli enti montani -. Da tempo sostengo l’iniquità di questa nuova tassa e la necessità di alzare la voce per denunciare la inadeguatezza. Ben venga allora questo ordine del giorno che ho subito girato a tutti i comuni associati in Uncem, invitando i sindaci a presentarlo quanto prima ai consigli comunali per una discussione e auspicabilmente per l’approvazione”. AGIPRESS
    Leggi tutto...

    La Verna, emozione per prima messa dedicata al Santo Padre Francesco

      AGIPRESS - Grande emozione e raccoglimento ieri sera nella Cappella delle Stimmate del Santuario de La Verna, in Casentino, provincia di Arezzo, dove l’Arcivescovo Riccardo Fontana della diocesi di Arezzo, Cortona e Sansepolcro ha celebrato, insieme alle comunità francescane, una messa per il Santo Padre Francesco. 

      “Stasera rispondiamo alla richiesta del Santo padre di pregare per lui. E’ la prima messa che celebro per esprimere piena comunione della Chiesa aretina con la Chiesa romana”, così ha detto l’Arcivescovo Fontana, visibilmente emozionato in un luogo di grande misticismo come la cappella dove il Santo di Assisi ricevette le Stimmate nel settembre del 1224. Stimmate che, come ricordato dall’Arcivescovo sono anche un segno di dolore, della croce. Ecco l’invito di Fontana a “misurarci con la croce” e a ritrovare il senso vero della vita senza perdere la strada “Il vitello d’oro - ha detto citando il 32° capitolo dell’Esodo – prende tutti i nomi del nostro tempo” e ancora “ la Chiesa deve fare come Mosè, ossia pregare per il popolo, ecco il primo atto di carità”. La comunità francescana de La Verna, che qualche giorno prima della fumata bianca “tifava” per il francescano del Conclave, oggi saluta con grande gioia, tipica di questo ordine, un Papa che ha stupito il mondo assumendo proprio il nome del Poverello di Assisi. Un nome, un progetto per la Chiesa nel mondo.  Agipress  
      Leggi tutto...

      Newsletter

      Nome:
      Email:
      Mailing Lists:
      Tutte le notizie
      Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

      Seguici