Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Non autosufficienza, Governo incrementa fondo e stanzia 400 milioni

Non autosufficienza, Governo incrementa fondo e stanzia fino a 400 milioni Non autosufficienza, Governo incrementa fondo e stanzia fino a 400 milioni

Con questa legge di stabilità il fondo per le non autosufficienze viene reso strutturale

AGIPRESS - FIRENZE - Buona notizia per le politiche sociali e la disabilità. Si concretizza la strutturazione del Fondo non autosufficienza nella legge di bilancio del Governo con l'implementazione a 400 milioni, cifra più alta mai impegnata finora, e la decisione di un tavolo interministeriale per dare sostanza e azioni al fondo, per anni dimenticato. E' questo l'impegno assunto dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi che annuncia dunque passi avanti in tema di non autosufficienza in accordo con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e dal Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.

CONFRONTO CON LE ASSOCIAZIONI - Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, ha ricevuto a Palazzo Chigi i rappresentanti dell’associazione “Comitato 16 novembre” vicino ai malati di Sla; contemporaneamente, presso la sede di Via Veneto, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha ricevuto i rappresentanti delle associazioni FISH e FAND. Gli incontri erano stati sollecitati dalle Associazioni per discutere della dotazione del Fondo per le non autosufficienze e, più in generale, sulle politiche per la disabilità.

NON SI PARTIRA' PIU' DA ZERO - A seguito di questi incontri, il Sottosegretario Delrio ed il Ministro Poletti - dopo aver ribadito che con questa legge di stabilità il fondo per le non autosufficienze viene reso strutturale, e quindi nei prossimi anni non si dovrà ogni volta ripartire da zero come è finora avvenuto - hanno dichiarato l’impegno del governo ad incrementare lo stanziamento per il fondo stesso fino a 400 milioni di euro. Si è inoltre convenuto di proseguire la collaborazione sulle politiche per la disabilità, a partire dalle linee di lavoro per l’attuazione del piano di azione biennale, discusse nella riunione dell’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, organismo che garantisce la partecipazione delle Organizzazioni rappresentative del mondo della disabilità nella definizione delle politiche del Governo in questo ambito.

ALZHEIMER - Un plauso giunge dal Presidente di AIMA Firenze (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer) Manlio Matera: "Finalmente un'inversione di tendenza sulla non autosufficienza - afferma Matera - che non solo scongiura tagli rispetto al passato, ma vede un incremento del fondo e una prospettiva di strutturalità di tale fondo per il futuro. E' un segnale importante - aggiunge Matera che mesi fa aveva scritto una lettera a Renzi - che auspico possa servire in modo concreto ad orientare il sistema dei servizi alla cura delle malattie croniche come le demenze e l'alzheimer che, con il progressivo invecchiamento della popolazione sono sempre più crescenti. Come Aima - chiude - siamo disponibili a lavorare in questa direzione, continuando a supportare le famiglie che quotidianamente vivono il dramma del proprio caro malato".

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 05 Novembre 2014 13:19
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici