Menu
Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

L'Accademia Toscana dello sport, un progetto innovativo per coniugare sport e istruzione

L'Accademia Toscana dello sport, un progetto innovativo per coniugare sport e istruzione L'Accademia Toscana dello sport, un progetto innovativo per coniugare sport e istruzione

I percorsi di istruzione  superiore e post diploma prenderanno il via dall'anno scolastico e accademico 2018/2019.

AGIPRESS - FIRENZE - Un’Accademia Toscana dello sport, dove i giovani atleti possano dedicarsi alle proprie discipline senza per questo trascurare lo studio e il rendimento scolastico. E’ il progetto formativo lanciato a Firenze da FISI Comitato Appennino Toscano, Fondazione Campus di Lucca, Liceo sportivo Fermi di Lucca in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Lucca, il Comune di Forte dei Marmi, Federalberghi Toscana e la rivista Sciare.  "L’idea, a cui i soggetti coinvolti hanno lavorato due anni – ha commentato il Presidente del Cat Fisi Francesco Contorni -  prende spunto dall’esperienza degli ski college presenti in altre regioni italiane e  amplia il format anche ad altre discipline sportive, offrendo una risposta a una sempre maggiore domanda di formazione, che coniuga sport e cultura. Sinora un ragazzo che svolgeva un’attività sportiva a livello agonistico correva il rischio concreto di abbandonare gli studi perché tra allenamenti, gare e trasferte iniziava a restare indietro sul programma, a non tenere il passo con il resto della classe e piano piano semplicemente perdeva la voglia di studiare".ù

L’Accademia dello Sport consentirà invece agli studenti di dedicarsi allo sport senza rinunciare alla propria preparazione scolastica e universitaria grazie a uno specifico progetto educational, al supporto delle nuove tecnologie e all’appoggio di tutor preparati, che affiancheranno i ragazzi nelle varie fasi del percorso. Il programma per la scuola secondaria  prevede infatti la possibilità per gli studenti di accedere a una piattaforma online attraverso cui gli insegnanti potranno monitorare lezioni e questionari durante la permanenza degli atleti presso i Club per allenamenti e gare. I ragazzi verranno inoltre seguiti da alcuni tutor in loco, che avranno il compito di vigilare sui tempi di studio e garantire il regolare svolgimento del programma. "Grazie a Fondazione Campus – ha commentato la Presidente dei Corsi di Laurea in Scienze del Turismo Enrica Lemmi -   i giovani sportivi potranno proseguire il proprio percorso formativo anche dopo il diploma. Come Accademia del Turismo la Fondazione offre corsi di Laurea di primo e secondo livello e un Master in Turismo e ICT". “Il progetto ‘Accademia dello sport’ – è il commento di Salvatore Sanzo, Presidente CONI Toscana - è un’innovazione importante nel panorama sportivo italiano. Dare gli strumenti giusti di educazione ai nostri atleti, permettendo loro di eccellere non solo dal punto di vista agonistico, è una priorità di ogni istituzione a qualsiasi livello. Inoltre, se ad un percorso formativo strutturato con tutor e lezioni dedicate, si aggiunge anche la digitalizzazione delle ore accademiche, ormai un must di ogni progetto moderno, allora ci si rende conto che la strada intrapresa è quella corretta. Progetti come questo sono e devono diventare modelli replicabili".

Agipress 

Ultima modifica ilGiovedì, 21 Dicembre 2017 17:45
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie in primo piano

Speciali Agipress

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici