Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

TRASFERIMENTO NUOVO OSPEDALE DI PISTOIA - A MEZZANOTTE QUASI A META' DELL'OPERA

L'ingresso del njuovo ospedale di Pistoia nella tarda serata di sabato 20 L'ingresso del njuovo ospedale di Pistoia nella tarda serata di sabato 20

Restano ancora da trasferire 54 pazienti dei complessivi 95. Messa in piedi un'imponente macchina organizzativa. Per il momento le operazioni procedono senza problemi 

AGIPRESS – PISTOIA - E’ in corso da alcune ore, esattamente dalle 20, il maxi trasferimento dei pazienti ricoverati nel vecchio ospedale di Pistoia, il “Ceppo”, al nuovo ospedale San Jacopo, un’imponente operazione di dimensioni ancora mai testata in Toscana per le caratteristiche temporali, una sola notte, e per numero di pazienti, 95 (ne erano stati annunciati 150-160 ma in questi giorni i casi meno problematici sono stati spostati in altre strutture ospedaliere della provincia). Un evento eccezionale che sta coinvolgendo la Polizia Municipale, Penitenziaria, Provinciale e Stradale, il personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dell’Anas, del Corpo Forestale dello Stato e della Digos.
A dare il via ufficiale è stata Lucia Turco, direttore sanitario, sentito il direttore del dipartimento di emergenza e urgenza Piero Paolini. La macchina organizzativa sta impegnando 530 volontari, 40 mezzi di soccorso - le ambulanze delle associazioni di Misericordia, Croce Rossa e Pubblica Assistenza, coordinate dal 118 – mentre sono circa un migliaio di dipendenti dell’Azienda sanitaria allertati. Alle 23,45 la situazione vede 41 pazienti già trasferiti, 14 in corso di trasferimento, 54 ancora da trasferire.

Agipress

Ultima modifica ilDomenica, 21 Luglio 2013 00:26
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici