Menu
Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SCLEROSI MULTIPLA - Un nuovo studio sulla componente cognitiva della malattia

SCLEROSI MULTIPLA - Un nuovo studio sulla componente cognitiva della malattia SCLEROSI MULTIPLA - Un nuovo studio sulla componente cognitiva della malattia

Condotto interamente in Italia lo studio è coordinato dal Centro SM dell’Università di Firenze e coinvolgerà 23 centri e 220 pazienti in tutta Italia

AGIPRESS - FIRENZE - Al via un nuovo studio clinico, STARTEC (ITA-BGT-12-10389), sul nuovo trattamento orale (dimetilfumarato) per la sclerosi multipla recidivante remittente (SMRR). Lo annuncia in un comunicato Biogen Idec, azienda biotecnologica totalmente indipendente e in Italia completamente dedicata alla sclerosi multipla (SM). Si tratta del primo studio a livello mondiale disegnato per valutare l’efficacia del farmaco sulla componente cognitiva della malattia. La sperimentazione si svolgerà interamente in Italia e coinvolgerà 23 centri specializzati nella cura della SM, per un totale di 220 pazienti arruolati e una durata di trattamento e osservazione di due anni.

"Negli studi di Fase 3, DEFINE e CONFIRM, il dimetilfumarato  - si legge nella nota - ha già mostrato una rilevante efficacia clinica rispetto al placebo nel ridurre la frequenza delle recidive e la progressione della disabilità della SM, nonché sui parametri di attività di malattia valutata tramite risonanza magnetica (MRI). Inoltre, i dati preliminari sulla sicurezza, relativi a uno studio di estensione degli studi DEFINE e CONFIRM, indicano che un’esposizione prolungata al dimetilfumarato non comporta modifiche dei profili di sicurezza e tollerabilità riscontrati nei due studi registrativi. Il nuovo studio si propone di andare oltre queste evidenze cliniche, avendo come obiettivo la valutazione degli effetti positivi del farmaco nel bloccare o rallentare le complicanze di tipo cognitivo nei pazienti adulti affetti da SMRR".

“Lo studio STARTEC (ITA-BGT-12-10389) – afferma Maria Pia Amato, Professore associato di neurologia dell’Università di Firenze e coordinatrice nazionale dello studio – assume una particolare importanza nello scenario terapeutico della sclerosi multipla, proponendo un nuovo paradigma nel trattamento della malattia: il dimetilfumarato sarà testato infatti specificamente in relazione ai suoi effetti sulle funzioni cognitive. I problemi cognitivi rappresentano uno dei sintomi "nascosti" della malattia” - continua la professoressa Amato - “che comporta però conseguenze rilevanti sul grado di autonomia dei pazienti, sul loro inserimento sociale e lavorativo. Un trattamento che oltre a incidere sulle ricadute cliniche e la disabilità più propriamente motoria fosse anche mirato a contrastare i problemi cognitivi potrebbe migliorare significativamente e globalmente la qualità di vita dei pazienti”.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici