Menu
Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SANITA' - Progetti di formazione su Aids, da Giunta toscana previsti 1,5 mln di euro

SANITA' - Progetti di formazione su Aids, da Giunta toscana previsti 1,5 mln di euro SANITA' - Progetti di formazione su Aids, da Giunta toscana previsti 1,5 mln di euro

Saranno realizzati progetti destinati al personale che opera nei reparti di malattie infettive.

(AGIPRESS) - Per la formazione nell’ambito di attività che la normativa nazionale prevede da anni nell’ambito del “Programma di investimenti urgenti per la prevenzione e la lotta contro l’Aids”, dalla Ggiunta regionale toscana proposta dell’assessore alla sanità, Simone Bezzini previsti un milione e mezzo di euro. Serviranno a realizzare progetti formativi sull’Aids, destinati al personale che opera nei reparti di malattie infettive, beneficiari degli assegni di studio. Le Aziende sanitarie toscane hanno tempo entro 45 giorni dalla data di approvazione della delibera per presentare anche i progetti formativi sulle infezioni ospedaliere, con la finalità primaria di favorire maggiormente l’incolumità dei pazienti ricoverati. “Anche se in Toscana assistiamo a una progressiva riduzione dei casi di Hiv e di Aids conclamato - spiega l'assessore alla sanità, Simone Bezzini - non possiamo abbassare la guardia. E’ importante continuare a investire in formazione e prevenzione a tutela della salute di tutti: delle molte persone che ancora oggi lottano contro la propria sieropositività, che spesso scoprono tardi, e del personale sanitario che opera nei reparti delle malattie infettive, e non solo. La Toscana ha una lunga tradizione di investimenti mirati nell’ambito della sanità pubblica, e intendiamo proseguire in questa direzione". AGIPRESS

Ultima modifica ilGiovedì, 07 Gennaio 2021 10:41
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici