Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SALUTE DONNE - Sindrome dell’ovaio policistico è la più frequente endocrinopatia

Sindrome dell’ovaio policistico è la più frequente endocrinopatia. Da sin. Ferruccio Bonino e Silvia Maffei Sindrome dell’ovaio policistico è la più frequente endocrinopatia. Da sin. Ferruccio Bonino e Silvia Maffei

Irregolarità mestruale, obesità ed irsutismo con  tendenza all’alopecia 

AGIPRESS - MASSA - “La sindrome dell’ovaio policistico è la più frequente endocrinopatia nel sesso femminile ed in questo senso rappresenta una patologia di genere. Colpisce il 20% delle donne sane fertili, il 75% di donne con infertilità ovulatoria l’ 80% di donne con oligomenorrea, il 30% di donne con amenorrea secondaria e l’80% di donne con acne severa. E’ clinicamente caratterizzata da irregolarità mestruale, obesità ed irsutismo con  tendenza all’alopecia ed alla seborrea ed all’ecografia le ovaie spesso presentano un aspetto micropolicistico.

È quanto è emerso dall'intervento della dott.ssa Silvia Maffei Fondazione CNR-Regione Toscana “G. Monasterio” Pisa, nel corso del meeting nazionale sulla salute della donna che si è tenuto a Massa e che ha messo fuoco le patologie che colpiscono soprattutto le giovani donne e che sono “spia” di malattie cardiovascolari. L'apertura dei lavori da parte del professor Gianfranco Gensini, preside della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Firenze e del professor Dottor Ferruccio Bonino, il ricercatore che ha scoperto i virus epatici maggiori, dei clinici della Fondazione “Monasterio”.

"Altre manifestazioni associate - ha aggiunto Maffei - sono rappresentate dalla presenza di insulino-resistenza, dislipidemia, aumento della circonferenza della vita ed un incremento della produzione degli androgeni ovarici. A questa condizione clinica si associa un aumentato rischio di patologia cardiometabolica. Infatti le donne affette da questa patologia – ha concluso -   sono maggiormente a rischio di diabete tipo 2, obesità, ipertensione arteriosa e dislipidemia negli anni".

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 18 Novembre 2013 18:34
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici