Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

In Italia oltre 1000 decessi l’anno per morte cardiaca improvvisa tra i giovani

ROMA - Screening con Risonanza Magnetica Cardiaca per prevenzione morte cardiaca improvvisa tra i giovani ROMA - Screening con Risonanza Magnetica Cardiaca per prevenzione morte cardiaca improvvisa tra i giovani

Screening con Risonanza Magnetica Cardiaca per la prevenzione a Roma il 12 ottobre.

AGIPRESS - ROMA - Torna il 12 ottobre a Roma “A Scuola con il Cuore”, il progetto pilota per la prevenzione della morte cardiaca improvvisa, promosso dall’Istituto Nazionale per le Ricerche Cardiovascolari (INRC) in collaborazione con l’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del CONI, e che vede coinvolti i ragazzi dell’Istituto Scolastico “Giovanni XXIII”. “Si tratta di una attività di prevenzione estremamente importante - sottolinea il professor Francesco Fedele, Presidente dell’INRC -, nella popolazione giovanile rileviamo oltre mille decessi l’anno per morte cardiaca improvvisa, eventi drammatici che, potenzialmente, si possono prevenire”. "Questo tipo di screening, che deve interessare tutti i ragazzi non solo quelli che fanno sport, ci consente di individuare patologie che possono essere di natura elettrica, di natura strutturale e di anomalie coronariche: attraverso la Risonanza Magnetica Cardiaca, che non ha radiazioni ionizzanti e non utilizza mezzi di contrasto, si vedono le anomalie di origine coronarica, una delle cause, stimiamo intorno al 10%, di morte improvvisa cardiaca nei giovani. Come Istituto Nazionale per le Ricerche Cardiovascolari – aggiunge il professor Fedele - ci stiamo battendo affinché venga istituzionalizzato uno screening nelle scuole di tutta Italia almeno dopo l’età puberale”. Insieme alla risonanza magnetica cardiaca lo screening prevede l’esecuzione di un elettrocardiogramma e di un’ecografia cardiaca. L’appuntamento è presso l’Istituto di Medicina e Scienze dello Sport del CONI.  

Agipress

Ultima modifica ilGiovedì, 11 Ottobre 2018 23:30
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici