Menu
RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017

Pistoia Capitale Italiana…

Presentate a Firenze...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

GREEN ECONOMY MOTORE DI CRESCITA, PER IMPRESE E' ANTIDOTO ALLA CRISI

GREEN ECONOMY MOTORE DI C…

Un’impresa su quattr...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Giornata Mondiale del Cuore, terapie innovative e responsabilità professionale. L'incontro a Roma

Giornata Mondiale del Cuore, terapie innovative e responsabilità professionale. L'incontro a Roma Giornata Mondiale del Cuore, terapie innovative e responsabilità professionale. L'incontro a Roma

Promosso dalla Federazione Italiana di Cardiologia (FIC). Istituzioni, medici e ricercatori a confronto a Palazzo Montecitorio venerdì 29 settembre 2017, ore 9.00 Sala della Regina.

AGIPRESS - ROMA - Mostrare i punti di forza e i punti di debolezza della cardiologia italiana. Questo l’obiettivo dell’incontro istituzionale “La Giornata Mondiale del Cuore: la giornata della Cardiologia tra cure innovative, PDTA e responsabilità professionale”, promossa dalla Federazione Italiana di Cardiologia (FIC) in occasione della Giornata Mondiale del Cuore. L’incontro, al quale parteciperanno rappresentanti delle Istituzioni, medici e ricercatori si svolgerà a Palazzo Montecitorio venerdì 29 settembre 2017, ore 9.00 Sala della Regina. Cruciali le questioni che saranno affrontate nel corso della giornata, patrocinata dal Ministero della Salute, prima tra tutte l’accesso alle più innovative terapie cardiovascolari

SEMPLIFICAZIONE PROCEDURE - Ancora oggi, soprattutto per il contenimento della spesa sanitaria, un eccesso di burocrazia limita l’accesso a molti tipi di terapie la cui grande efficacia nel ridurre significativamente la mortalità cardiovascolare è ampiamente dimostrata. Per questo i cardiologi chiedono di sostenere l’accesso alle cure attraverso la semplificazione delle procedure prescrittive. La FIC si fa inoltre promotrice di un più facile accesso alle tecnologie diagnostiche avanzate da parte dei cardiologi, come la risonanza magnetica cardiaca, esame che oggi è eseguito per lo più dagli specialisti in radiologia. Tra i temi in discussione anche la difficoltà per i pazienti cardiopatici con insufficienza cardiaca terminale di beneficiare delle cure palliative, così come avviene per i pazienti oncologici, e l’intento da parte della FIC di candidarsi quale  interlocutore unico del Ministero della Salute anche in vista della ridefinizione delle linee guida cui medici, specialisti e non, debbono adeguarsi per non incorrere nella responsabilità penale, così come previsto dai decreti attuativi della Legge Gelli sulla responsabilità professionale dei professionisti sanitari  (Legge n.24/2017) .

“Questo incontro è l’occasione per far il punto dello stato attuale di una delle branche più complesse della medicina e impedire la frammentazione del suo bagaglio culturale, anche alla luce della sempre maggiore apertura ad altri operatori di prestazioni specialistiche come quelle cardiologiche” dichiara il professor Francesco Fedele, presidente della FIC. “In cardiologia la presenza di super specializzazioni e di nuove tecnologie rappresenta una ricchezza che deve essere governata e ordinata attraverso una sinergia culturale che abbia una ricaduta positiva sui pazienti, che ottimizzi le risorse, ma anche sul piano scientifico e formativo dei giovani cardiologi” conclude il Professor Fedele.

ALTO IMPATTO SOCIO ECONOMICO - La cardiologia è oggi una delle branche specialistiche a più alto impatto socio-economico. Le malattie cardiovascolari, infatti, rappresentano una vera e propria epidemia con oltre 11 milioni di nuovi casi in Europa. In Italia le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte, con oltre 200 mila decessi all’anno e un costo pari al 23,5% della spesa farmaceutica italiana, l’1,34 del prodotto interno lordo. Nel mondo 26 milioni di persone sono affette da insufficienza cardiaca, tra  l’1 e il 2% della popolazione adulta nei Paesi sviluppati e  più del 10% tra le persone di oltre 70 anni; il rischio a 55 anni di svilupparla durante la vita è del 33% per gli uomini, del 28% per le donne e il costo è tra l’1-2% della spesa sanitaria in Europa e nel Nord America.

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 02 Ottobre 2017 11:12
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici