Menu
RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017

Pistoia Capitale Italiana…

Presentate a Firenze...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

GREEN ECONOMY MOTORE DI CRESCITA, PER IMPRESE E' ANTIDOTO ALLA CRISI

GREEN ECONOMY MOTORE DI C…

Un’impresa su quattr...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SALUTE - Diabete, attenzione alle complicazioni oculari e quelle legate all’osteoporosi

SALUTE - Diabete, attenzione alle complicazioni oculari e quelle legate all’osteoporosi SALUTE - Diabete, attenzione alle complicazioni oculari e quelle legate all’osteoporosi

Ne parla il Dr. Riccardo Gionata Gheri endocrinologo di Villa Donatello

AGIPRESS - FIRENZE - Sono 415 milioni le persone adulte che nel mondo hanno il diabete, se ne stimano 640 milioni entro il 2040, uno su due non è diagnosticato, lo screening è fondamentale per garantire la diagnosi precoce e un adeguato trattamento necessario a ridurre il rischio di gravi complicazioni. “Occhi sul diabete” è il tema della Giornata Mondiale del Diabete 2016, istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che si celebra il 14 novembre. In Italia viene organizzata dal 2002 da Diabete Italia per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sul diabete, la sua prevenzione e gestione. Quest'anno gli eventi si concentrano nella settimana che va dal 7 al 13 novembre dove in circa 500 città d'Italia saranno oltre mille gli eventi organizzati da Associazioni di persone con diabete, Medici, infermieri, altri professionisti sanitari e istituzioni. I gazebo e i banchetti saranno attrezzati per effettuare una valutazione del rischio, effettuare screening gratuiti o semplicemente distribuire depliant e materiale informativo dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete.

Il diabete è una malattia in cui c’è aumento nel sangue dei livelli di glucosio (zucchero; la glicemia) per un deficit della quantità e, spesso, nell’efficacia biologica dell’insulina, l’ormone che controlla la glicemia nel sangue e che viene prodotto dal pancreas. Il diabete non è una malattia contagiosa: vivere con un diabetico non fa venire il diabete. Non è una malattia ereditaria, nel senso che, tranne che per poche varietà molto rare (es. MODY), non c’è un passaggio inevitabile della malattia da una generazione ad un’altra. Esiste però una predisposizione familiare, soprattutto in caso di diabete tipo 2, per cui chi ha un diabetico fra i parenti di primo grado (genitori, fratelli) ha un rischio di ammalare superiore rispetto a chi non ha parenti con la malattia. Il paziente diabetico che segue con costanza la terapia adeguata e adotta stili di vita sani, ha una aspettativa di vita pari a quella delle persone non diabetiche; da questo consegue che individuare precocemente il paziente e iniziare un virtuoso percorso di variazione di stile di vita e uso di farmaci efficienti permette di ottenere risultati straordinari.

“Tra le problematiche legate al diabete hanno grande importanza quelle oculari e anche quelle “nuove” come il problema delle fratture da Osteoporosi” – afferma Il Dr. Riccardo Gionata Gheri endocrinologo di Villa Donatello di Firenze e coordinatore del Gruppo EndOsMet (composto da specialisti esperti in campi diversi: Endocrinologia, malattie metaboliche dell’Osso, Diabete, Obesità, Grassi del Sangue), insieme al Dr. Alberto Falchetti, nel corso di un convegno “Occhio non vede Osso non duole?” svoltosi a Firenze per esaminare le complicanze della malattia diabetica e proporre soluzioni diagnostiche e terapeutiche in grado di accompagnare il malato diabetico nel percorso della sua malattia. “La densità minerale ossea (BMD) – spiega il Dr. Gheri -  valutata con metodica DXA, rappresenta tradizionalmente uno dei principali determinanti del rischio di frattura: ossa più ‘dense’ sono tipicamente considerate a minor rischio di frattura. Tuttavia questo principio è messo in discussione nel paziente affetto da diabete mellito di tipo 2 (DM2), che spesso ha fratture nonostante una normale, o superiore, densità ossea. Per individuare precocemente i soggetti “fragili”, a brevissimo sarà disponibile una nuova metodica (TBS, Trabecular Bone Scan) che valutando la qualità dell’osso in esame aggiunge un nuovo e importante parametro di giudizio clinico”. Altro aspetto trattato nel corso del convegno è una nuova metodica (presentata dal gruppo Oculistico di Villa Donatello, Dr. Silvio Zuccarini e Prof. Ugo Menchini) che permette lo studio dei vasi retinici in tutti i soggetti, comprese donne in gravidanza o persone con gravi patologie cardiache, polmonari e renali, senza richiedere l’anestesia. È l'Angio OCT, strumento che consente di studiare la vascolarizzazione della retina senza iniezione di mezzo di contrasto in vena, fondamentale per la valutazione di screening dei pazienti. “Queste procedure  - conclude il Dr. Gheri - permettono una netta riduzione dei trattamenti laser sulla retina e soprattutto il mantenimento della capacità visiva dei pazienti diabetici affetti da retinopatia”.

Agipress

Ultima modifica ilGiovedì, 10 Novembre 2016 16:45
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici