Menu
Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

GREEN ECONOMY MOTORE DI CRESCITA, PER IMPRESE E' ANTIDOTO ALLA CRISI

GREEN ECONOMY MOTORE DI C…

Un’impresa su quattr...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

E' boom per le aziende di cosmesi e soluzioni benessere

Cosmesi e soluzioni benessere, è boom per le aziende Cosmesi e soluzioni benessere, è boom per le aziende

Quanto emerso dalla recente edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna 2018.

AGIPRESS - BOLOGNA - Un osservatorio leader internazionale sulle tendenze legate al settore della cosmetica e del mondo beauty, è Cosmoprof Worldwide Bologna. L'edizione 2018 di Cosmoprof segna un numero sempre crescente di partecipanti e visitatori. Dopo il debutto per Cosmopack, spazio dedicato all'innovazione e alla filiera produttiva, l'apertura della sezione principale dedicata al mondo di acconciatura e estetica professionale e Cosmo Perfumery and Cosmetics, dedicato a profumeria e cosmetica. Alla fine sono 2.822 gli espositori presenti per l'edizione 2018, il 3% in più rispetto al 2017 provenienti da 70 paesi. Una manifestazione che cresce del 7,5%, sempre più fulcro di un network globale anche grazie al supporto del Ministero Sviluppo Economico e dell'Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane insieme alla collaborazione con Cosmetica Italia. La 51/a edizione di Cosmoprof si apre guardando al futuro non solo per il piano di ampliamento e revamping architettonico ma anche per la crescita della piattaforma stessa di Cosmoprof: dopo Cosmoprof Asia e Cosmoprof Nord America, si inaugurerà a Mumbai Cosmoprof India, mentre si conferma l'impegno in Iran e Colombia. Capofila tra le novità di questa edizione un nuovo concept con percorsi su misura per rispondere alle esigenze di business specifiche per aziende, buyer, distributori, retailer e operatori professionali. In crescita tutti i settori della manifestazione: +6% per Cosmopack, +5% per le aree dedicate a profumeria e cosmesi; +8% per Cosmo Hair & Nail & Beauty Salon. Per quanto riguarda l'internazionalizzazione sono 27 le collettive nazionali in rappresentanza di 24 Paesi. Dall'Australia alla Lettonia; dalla California alla Corea; dalla Germania al Giappone, agli Usa oltre a Cina e Taiwan. Ricco il programma di talk con 18 panel dedicati alle ultime tendenze, alle strategie di comunicazioni, al digitale e ai possibili sviluppi dell'universo beauty. 

IMPRESE SOLIDE - Siamo di fronte ad un settore in grado rappresentare al meglio il modello di sviluppo e crescita a livello economico di dimensione non solo nazionale ma anche mondiale. Un circolo virtuoso testimoniato dalla solidità delle imprese coinvolte che continuano a far crescere il  fatturato globale del settore cosmetico nazionale, prossimo agli 11 miliardi. Una performance trainata dal mercato interno cresciuto di oltre un punto percentuale e che, secondo le previsioni, continuerà a espandersi anche durante il 2018. L'apporto più evidente rimane, però, quello delle vendite all'estero, che nel 2017 hanno raggiunto i 4,7 miliardi, in crescita del 9% rispetto all'anno precedente. Insomma quello del beauty è un modello di impresa che si innova, punta all'internazionalizzazione e oltre al volume considera il valore elemento essenziale di espansione.

“Questi dati ci pongono di fronte una domanda - commenta Fausta Tistarelli di Clelia Consulting, società che analizza e supporta le aziende nel processo di sviluppo crescita e cambiamento - quali sono i fattori per cui questo settore si differenzia dagli altri tanto da evidenziare una crescita costante anche in periodi di crisi persistenti?  Per rispondere – spiega - dobbiamo necessariamente riflettere sui bisogni a cui questo settore si rivolge, bisogni di benessere, autostima, valorizzazione della propria persona a cui, anche in periodi di crisi e di grandi impegni, non si è disposti a rinunciare. Attenzione però – rimarca Tistarelli - i clienti in questo settore sono ininterrottamente alla ricerca di proposte ‘a valore’ in cui innovazione ed esperienza arricchiscono e rinnovano costantemente le soluzioni per il benessere. I numeri in crescita evidenziano grosse opportunità per le imprese di questo mercato ma sarà necessario continuare a conoscere approfonditamente gli orientamenti dei clienti finali e, con processi di ricerca e progetti di innovazione ecosostenibili ed ecocompatibili, 'sorprendere’ il mercato con una proposta capace di dare una prospettiva di vero benessere. A queste condizioni il settore continuerà a crescere".

Agipress 

Ultima modifica ilMercoledì, 28 Marzo 2018 01:41
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici