Menu
Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

"Clowning e Alzheimer" nasce il primo corso in Italia per professionisti nella cura della persona con demenza

"Clowning e Alzheime…

Aperto a professioni...

SCIENZA - Fisici di Firenze e Orlèans dimostrano come gli anticorpi reagiscono a corpo estraneo. Come un "portiere"

SCIENZA - Fisici di Firen…

Esattamente come un ...

GREEN ECONOMY MOTORE DI CRESCITA, PER IMPRESE E' ANTIDOTO ALLA CRISI

GREEN ECONOMY MOTORE DI C…

Un’impresa su quattr...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Caldo, i consigli per evitare danni alla salute di bambini, anziani e malati cronici

Caldo, i consigli per evitare danni alla salute a bambini, anziani e malati cronici Caldo, i consigli per evitare danni alla salute a bambini, anziani e malati cronici

Aumentano le richieste di intervento, ecco gli accorgimenti per vivere meglio

AGIPRESS - FIRENZE - Inizia l’emergenza caldo in molte zone d'Italia e le previsioni meteorologiche confermano temperature elevate anche per questa settimana. Bambini, anziani e persone con malattie croniche dovranno prestare particolare attenzione. Per quanto riguarda la Toscana “Si è registrato un incremento degli accessi che si attesta del 10-15 % nei Pronto Soccorso dell’Azienda USL Toscana Centro, in questo ultimo weekend  – commenta Simone Magazzini – direttore del Dipartimento Emergenza dell’AUSL Toscana Centro - in particolare per le persone anziane o con patologie croniche più esposte a disturbi provocati dalle temperature elevate che si sono registrate nella scorsa settimana.  E’ importante informare i cittadini su comportamenti da osservare in occasione dei picchi estivi di caldo che possono sembrare banali ma se rispettati con attenzione possono evitare disagi e ricorsi al Pronto Soccorso”. Ecco alcuni accorgimenti da adottare.

IN CASA - Arieggiare i locali dell’abitazione durante le prime ore della mattina. Utilizzare tende o protezioni alle finestre per impedire l’ingresso dei raggi solari. Limitare l’utilizzo di forno e fornelli che tendono ad aumentare la temperatura nell’ambiente domestico. E’ consigliabile utilizzare un condizionatore d’aria senza abbassare drasticamente la temperatura di casa rispetto a quella esterna, per evitare bruschi sbalzi termici. Se si usa un ventilatore non deve essere indirizzato direttamente su persone ma in modo che l’aria circoli in tutto l’ambiente. E’ importante assumere liquidi (in particolare acqua) né freddi né alcolici. E’ consigliata una alimentazione leggera con frutta, verdura e pesce.

FUORI CASA - Si raccomanda di restare in casa nelle ore più calde della giornata (dalle ore 11.00 alle ore 17.00) e, se possibile stare all’ombra o in ambienti ventilati. L’abbigliamento è consigliato di colore chiaro, non aderente e di lino e cotone, sono da evitare le fibre sintetiche. All’esterno indossare occhiali e cappello

IN AUTO - Evitare di mettersi in viaggio nelle ore più calde della giornata. E’ sempre meglio portare dell’acqua quando si deve affrontare un lungo viaggio. Non stare in auto e non lasciare animali all’interno dell’abitacolo neppure per un piccola sosta. Regolare, se l’auto è dotata di climatizzatore i gradi su un volore di 5° C inferiori alla temperatura registrata all’esterno.

FARMACI - L’elevata temperatura può modificare l’effetto di alcuni farmaci utilizzati per la cura dell’ipertensione e di malattie cardiovascolari. Conservare i farmaci nelle loro confezioni, lontano a fonti di calore e comunque ad una temperatura inferiore ai 30° C. E’ sempre bene leggere le modalità di conservazione dei farmaci. Controllare la pressione arteriosa durante la giornata e per qualsiasi consiglio o dubbio  è opportuno rivolgersi sempre al proprio medico di medicina generale.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici