Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

RUFINACHEVERRÀ - Iniziato un percorso nuovo di confronto sul futuro della comunità

RUFINACHEVERRÀ - Iniziato un percorso nuovo di confronto sul futuro della comunità RUFINACHEVERRÀ - Iniziato un percorso nuovo di confronto sul futuro della comunità

Un nuovo modello partecipativo in cui le soluzioni arrivano dal basso

AGIPRESS - FIRENZE - In una sala gremita di persone, si è tenuta ieri sera a Villa Poggio Reale la presentazione dell'Associazione politico-culturale RufinacheVerrà. L'iniziativa è stata anche animata da una vivace #maratonaweb sul profilo Facebook dell'Associazione, che attraverso delle sintesi in tempo reale degli interventi, ha consentito una diretta internet della serata. “RufinacheVerrà nasce come spazio libero di confronto perché pensiamo che, a Rufina come in Valdisieve, serva un’idea nuova e forte di futuro. - dichiara Daniele Venturi Presidente dell'Associazione - Dobbiamo invertire la politica attraverso un nuovo modello partecipativo in cui le soluzioni arrivino “dal basso” attraverso un confronto aperto con le persone. Abbiamo affrontato alcuni temi su cui poi seguiranno iniziative specifiche: da Villa Poggio Reale, alla Variante alla Strada Statale 67, alle questioni relative al riordino istituzionale già in corso. Su Villa Poggio Reale riteniamo che si debba voltare pagina, le esperienze passate di gestione sono state decisamente infelici, servono idee nuove, un progetto organico che riesca a valorizzare complessivamente tutte le strutture di Villa Poggio Reale. Lo scenario della nuova Città Metropolitana ci chiama ad aprire velocemente una discussione seria con la comunità di Rufina sulla questione relativa al riordino istituzionale. I bilanci dei Comuni  - ha aggiunto - ci impongono di attivare risparmi attraverso una progressiva gestione associata dei servizi, ad esempio, dobbiamo riflettere sulle opportunità che i cittadini e le aziende avrebbero da un Ufficio Tecnico associato o da un Corpo di Polizia Municipale unico per tutto il Valdarno-Valdisieve. L'Unione dei Comuni ha senso solo se diviene un progetto politico più ambizioso da portare avanti parallelamente ad una riflessione sulla fusione fra Comuni, la Valdisieve è già un Paese unico. Con ieri sera - ha concluso Venturi - è iniziato un percorso nuovo di confronto sul futuro della nostra comunità".

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 27 Giugno 2014 16:52
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici