Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

QUOTE ROSA - GHELLI: "Bocciatura parità di genere è sconfitta per il Paese"

QUOTE ROSA - GHELLI: "Bocciatura parità di genere è sconfitta per il Paese" QUOTE ROSA - GHELLI: "Bocciatura parità di genere è sconfitta per il Paese"

Il candidato Pd alle primarie a Sindaco di Firenze: Un passo indietro clamoroso rispetto a quel nuovo parlamento, ampiamente rappresentato da donne, da cui ci aspettavamo moltissimo

AGIPRESS - FIRENZE - “Sono amareggiato  per usare un eufemismo. Quello che è successo è una sconfitta per il paese e un passo indietro clamoroso rispetto a quel nuovo parlamento, ampiamente rappresentato da donne, da cui ci aspettavamo moltissimo. Non basta che questa norma di civiltà valga solo per il Pd. Bisogna battersi perché si applichi a livello generale. Per un militante appassionato del partito poi l’amarezza è doppia: Per quanto ancora sacrificheremo parti fondamentali del programma con cui siamo andati a votare per salvare l’accordo con la destra berlusconiana?  Così Iacopo Ghelli, candidato alle primarie Pd come Sindaco di Firenze di fronte al voto segreto che in Parlamento ha affossato le quote rosa. 

“Non concepisco – prosegue Ghelli – nemmeno l’argomentazione secondo la quale le quote rosa sviliscono il merito. Mi viene in mente, a tal proposito, il secondo comma dell’art. 3 della Costituzione: “E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. Consiglio di riflettere bene su queste parole considerando le posizioni di partenza delle donne e degli uomini in politica come nella società. Poi dopo, mi si parli di merito”. L’attenzione alle tematiche inerenti alla questione di genere è centrale nel programma nel candidato alle primarie si veda il “Centro per la creatività femminile” o Casa della Donna annunciato nei giorni scorsi. “Andrò avanti in questa battaglia culturale. Se a livello nazionale su questo punto si sta cambiando verso a Firenze ci batteremo in direzione ostinata e contraria.”

Sull'argomento è intervenuto anche Filippo Gallo membro della segreteria regionale toscana del Partito Democratico. “L’Italicum senza quote rosa e preferenze? Di gran lunga meglio il Toscanum”. Così Gallo mette in luce l’eclatante contraddizione tra la nuova legge elettorale toscana e quella nazionale.

“Sarebbe forse il caso di chiedersi – continua Gallo - come mai in Toscana abbiamo la doppia preferenza uomo-donna e soglie di sbarramento piuttosto equilibrate mentre per la legge nazionale invertiamo la rotta che noi stessi abbiamo tracciato a livello locale. Credo – conclude  - che la coerenza sui princìpi fondamentali andrebbe mantenuta sempre, a qualsiasi costo. Anche e soprattutto per il rispetto che dobbiamo ai nostri elettori. I deputati e senatori toscani dovrebbero riflettere su questo”

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 12 Marzo 2014 13:00
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici