Menu
GIMBE: "Non opportuno il prolungamento dello stato emergenza per Covid-19, ma prepararsi a convivenza con l'influenza"

GIMBE: "Non opportun…

L'analisi sui princi...

Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Più Europa Toscana al candidato Giani: "Al referendum costituzionale noi voteremo convintamente NO"

Più Europa Toscana al candidato Giani: "Al referendum costituzionale noi voteremo convintamente NO" Più Europa Toscana al candidato Giani: "Al referendum costituzionale noi voteremo convintamente NO"

Il dissenso dalla posizione di Giani: "Non abbiamo timore di essere scavalcati da nuovi e vecchi populismi".

AGIPRESS - FIRENZE - Si accende il dibattito sul referendum costituzionale del 20-21 settembre 2020 in concomitanza con le elezioni regionali, ed emergono le divergenze di posizione e veduta. Il Coordinamento regionale toscano di Più Europa che sosterrà il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Toscana Eugenio Giani, nelle liste comuni con Italia Viva, alle prossime elezioni regionali, non nasconde il dissenso sulle intenzioni dello stesso Giani di votare "sì" al taglio dei parlamentari nel prossimo referendum costituzionale. "Giani - spiega una nota di Più Europa Toscana - dice di osservare, dall'alto del suo scranno di presidente del consiglio regionale, che il numero eccessivo di consiglieri quando si va a contribuire alle leggi con emendamenti e il lavoro delle commissioni, ne rallenta l'iter, essendo convinto che se il Parlamento è di minore dimensione ne aumenta anche la qualità. Siamo d'accordo con il presidente Giani sul fatto che qualità e quantità non risultano strettamente collegate ma, vorremmo aggiungere, in nessun caso: diminuire il numero dei rappresentanti, in qualsiasi consesso istituzionale, non significa automaticamente aumentarne la qualità. Al contrario di Giani - continua la nota - noi crediamo che la pessima riforma costituzionale sia un vero attacco alla rappresentanza e, quindi alla democrazia perché costruita attorno a un disegno liquidatorio ed eversivo da parte di chi la democrazia vuole annientarla, e accettata per convenienza e per timore di essere scavalcati, ora a sinistra ora a destra, da chi dice di volerla proteggere. Se Giani fa parte di quest'ultimi ci spiace molto ma, come dire, non è un nostro problema. Noi di Più Europa siamo convintamente contrari a quella riforma e per questo voteremo "NO". Senza timore di essere scavalcati da nessun nuovo e vecchio populismo " - conclude il coordinamento regionale toscano di Più Europa.

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 11 Agosto 2020 16:21
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici