Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

#OPEN PD – Il congresso non arriva, a Siena partito in rivolta

Da sinistra Kuzmanovic, Biagianti, Guicciardini, Mannucci, carnesecchi Da sinistra Kuzmanovic, Biagianti, Guicciardini, Mannucci, carnesecchi

Il segretario democratico Guicciardini: “Grande mobilitazione in tutto il territorio provinciale”

AGIPRESS – SIENA – Il congresso subito non è arrivato e il Pd di Siena ha deciso di mobilitarsi. E’ nata la mobilitazione dal titolo “#OpenPd” che partirà nei prossimi giorni coinvolgendo tutti i 36 comuni della provincia di Siena e che è stata illustrata oggi in una conferenza stampa. “La richiesta di un congresso subito - ha spiegato il segretario provinciale del Pd di Siena, Niccolò Guicciardini - è partita da Siena già da alcune settimane attraverso lettere, incontri e interventi. Purtroppo, dalle parti di Roma il concetto di ‘subito’ non corrisponde al nostro. Ecco perché chiediamo nuovamente che il Pd nazionale fissi le date del congresso, con regole semplici e inclusive, e consenta ai circoli, alle unioni comunali e alle sedi provinciali di svolgere il passaggio congressuale prima di quello nazionale. Un congresso aperto e fondativo anche a Siena”. “Sappiamo già, purtroppo, - continua Guicciardini - che la convocazione del congresso tarderà ad arrivare. Per questo, come Pd della provincia di Siena, ci attiveremo per una grande mobilitazione che coinvolga tutto il territorio”. “La mobilitazione – ha aggiunto Laura Mannucci, responsabile organizzazione del Pd provinciale senese - sarà costruita su circa cento iniziative e appuntamenti con un format ben preciso e uguale, in modo da dare sistematicità alla nostra campagna e rendendola un segno distintivo del Pd sul nostro territorio”. “La mobilitazione, dal titolo “#OpenPd”, prevederà anche meccanismi di trasparenza on-line - ha aggiunto Francesco Carnesecchi, responsabile comunicazione del Pd provinciale - e confluirà nella seconda metà di luglio in un referendum, per il quale sarà aperta una finestra di dieci giorni in cui sarà possibile proporre quesiti per chiunque voglia”. “La richiesta del congresso subito - ha aggiunto Andrea Biagianti, responsabile enti locali del Pd provinciale senese - non è un capriccio, ma una presa di coscienza della necessità di un lavoro mirato sulla proposta politica del nostro partito. Dobbiamo essere coraggiosi e determinati e, soprattutto, forza di cambiamento”. “I Giovani democratici saranno parte attiva di questa mobilitazione con la loro freschezza e con iniziative mirate ai più giovani”, ha concluso Sergio Kuzmanovic, segretario provinciale dei Giovani democratici.

Agipress

 

Ultima modifica ilLunedì, 17 Giugno 2013 18:13
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici