Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

FISCO – Accordo Regione-Anci per renderlo più semplice

Accordo Regione Toscana-Anci Toscana per creare un sistema regionale con l'obiettivo di rendere più equo, più semplice e meglio funzionante il fisco Accordo Regione Toscana-Anci Toscana per creare un sistema regionale con l'obiettivo di rendere più equo, più semplice e meglio funzionante il fisco

L’obiettivo è creare un sistema unico toscano che consenta di ridurre i costi e sia più efficiente, grazie a software e piattaforme comuni

 

AGIPRESS - FIRENZE - Costruire un "sistema toscano" per la gestione dei tributi locali, che semplifichi la vita ai cittadini, che consenta di ridurre i costi utilizzando software e piattaforme comuni e di scambiarsi dati per un fisco alla fine appunto più 'bonario' ma anche più efficiente. E' l'obiettivo che Regione ed Anci Toscana hanno posto alla base dell'accordo firmato stamani, venerdì 25 ottobre, alla Fortezza da Basso, a Firenze, nell'ambito del salone della pubblica amministrazione "Dire&Fare". Per la Regione l'ha sottoscritto l'assessore alla presidenza, al bilancio e alle finanze Vittorio Bugli e per l'Anci Toscana il presidente e sindaco di Livorno Alessandro Cosimi.

Tra i primi propositi dell'intesa, che vale cinque anni, c'è la riduzione degli adempimenti a carico dei cittadini: un fisco troppo complicato a volte fa infatti crescere la percentuale di chi non paga regolarmente le tasse. Accanto alla semplificazione c'è comunque anche l'impegno affinché possa crescere la capacità di controllo ed accertamento e combattere con ancor più forza l'evasione fiscale. Come? Facendo rete, scambiandosi informazioni e mettendo a disposizione dei Comuni tutti gli strumenti necessari, attraverso un graduale ma progressivo accentramento dei sistemi informativi di gestione e riscossione dei tributi. Anche procedure e modelli saranno via via uniformati e standardizzati.

Per far questo l'accordo prevede la costituzione entro la fine di novembre di un gruppo tecnico misto, il cui coordinamento spetterà alla Regione. E' prevista anche un'attività di formazione. Entro marzo del prossimo anno dovrà essere ultimata la ricognizione dei sistemi hardware e software utilizzati oggi da Regione e Comuni, quindi entro giugno dovrà essere individuato il modello di riferimento definendo poi entro ottobre, tra un anno, tutti i dettagli del nuovo sistema informatico e tecnologico, accentrato, che sarà messo in campo.

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 25 Ottobre 2013 18:09
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici