Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

FERROVIE – Dicomano (FI) dice no alla chiusura dello scambio

Dicomano (FI) dice no alla chiusura dello scambio Dicomano (FI) dice no alla chiusura dello scambio

Approvato Odg. Preoccupazione per possibili disservizi su tutta la linea Borgo San Lorenzo – Pontassieve – Firenze S.M. Novella

AGIPRESS - FIRENZE - Il Consiglio Comunale di Dicomano, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno inerente l’ipotesi di chiusura dello scambio ferroviario di Dicomano in provincia di Firenze.

“L’ipotesi – ha spiegato l’assessore ai trasporti Laura Barlotti - sta all’interno di un quadro di razionalizzazione dei costi di manutenzione,  messo in atto da Rfi e che riguarda gli scambi ferroviari di tutto il territorio nazionale, con particolare riferimento a quelli utilizzati solo in caso di emergenza, come attualmente è lo scambio di Dicomano”.

“In caso di chiusura dello scambio di Dicomano - continua - significherebbe non consentire più ai treni di scambiarsi nella tratta Contea – Vicchio, nemmeno in caso di problemi (ritardi, guasti, etc..) senza considerare che lo scambio di Contea per come strutturato presenta già una serie di fragilità, con non poche ripercussioni anche sul traffico stradale” .

Il timore è quindi che la dismissione dei binari di incrocio di Dicomano possa avere come probabile ripercussione una serie di disservizi su tutta la linea Borgo San Lorenzo – Pontassieve – Firenze S.M. Novella, come ulteriori ritardi e soppressioni di treni, nonché a medio termine, una conseguente disaffezione da parte degli utenti all’ utilizzo di questo mezzo di trasporto, con impatti di tipo economico-sociale, ambientale.

“Il rischio” commenta l’assessore “è che si vada, nonostante le rassicurazioni di Regione Toscana e Rfi,  verso un progressivo depotenziamento della linea – che oggi ha un grosso numero di utenti – e conseguentemente verso una progressiva diminuzione degli investimenti da destinare alla stessa”.

Nell’ordine del giorno approvato si dice pertanto: no alla chiusura dello scambio di Dicomano e si richiede invece un potenziamento dei servizi della linea in oggetto visto il grosso bacino di utenza:  incrementando il numero dei treni specie in alcune fasce orarie (es. dopo le 21,00), implementando gli investimenti legati alla sicurezza e migliorando i servizi nelle varie stazioni.

Agipress

 

Ultima modifica ilDomenica, 04 Agosto 2013 15:18
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici