Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Consulta dei piccoli Comuni di Anci contro la Centrale unica di committenza

Piccoli Comuni contro Centrale Unica Committenza Piccoli Comuni contro Centrale Unica Committenza

Il responsabile Consulta piccoli comuni di Anci Toscana si allinea alla richiesta di ANCI di uno slittamento al 31 dicembre 2013

AGIPRESS - Il responsabile Consulta piccoli comuni di Anci Toscana Pierandrea Vanni, sindaco di Sorano si allinea alla richiesta avanzata nei giorni scorsi da ANCI e ANCE all’esecutivo e al Parlamento di adottare un provvedimento urgente per differire l’obbligo della Centrale unica di Committenza almeno al 31 dicembre 2013, in linea con la definizione delle gestioni associate obbligatorie delle funzioni fondamentali, oltre a sollecitare ogni possibile chiarimento rispetto alle corrette modalità attuative di tale obbligo. 

La costituzione della centrale unica di committenza per l’acquisizione di lavori, servizi e forniture prevista per i Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, è infatti fissata come obbligatoria entro il 31 marzo 2013. Anci Toscana è in ogni caso attiva per supportare i comuni nell'attività di centrale unica di committenza attraverso un servizio di supporto e assistenza per i comuni volto ad assicurare l’efficacia dei procedimenti di acquisto e appalto.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici