Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

BOTTEGA DELLA SALUTE - All'Elba le prime esperienze in Toscana

BOTTEGA DELLA SALUTE - All'Elba le prime esperienze in Toscana BOTTEGA DELLA SALUTE - All'Elba le prime esperienze in Toscana

Un passo decisivo verso un nuovo modello di welfare, in grado di coniugare innovazione, servizi socio-sanitari e aiuto alle aree marginali

AGIPRESS - PORTOFERRAIO (LI) – Partite dall'Isola d'Elba le prime esperienze in Toscana della Bottega della Salute. Non più code agli sportelli per avere i referti degli esami medici, o per prenotare visite ed esami, non più attese per misurarsi peso e pressione, non più difficoltà per stampare l'esenzione dal pagamento del ticket sanitario o per attivare la propria carta sanitaria elettronica. 

La prima di una lunga serie (saranno settanta) prevista entro il 2015 in Toscana è stata aperta questa mattina a Portoferraio presso la sede della Misericordia in via Carducci. E' stato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi a farlo, accompagnato dall'assessore regionale al diritto alla salute, Luigi Marroni e dai presidenti di Anci e Uncem Toscana, Alessandro Cosimi e Oreste Giurlani.

Al momento l'esercente di questo particolare esercizio capace di fornire salute e non solo, ha la faccia di Alessia e di Andrea, i due giovani del servizio civile regionale che la terranno aperta dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13 e il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17. Sono stati adeguatamente formati tanto da essere anche in grado, al bisogno, di usare il defibrillatore semiatomatico, uno strumento salvavita di cui la struttura è dotata. Presentandosi alla Bottega si potrà inoltre farsi stampare il proprio Cud, accedere ai servizi online di Poste Italiane e Inps, pagando i bollettini, inviando raccomandate e altro. Tra i servizi garantiti anche il pagamento del bollo auto, la fornitura di moduli per certificazioni e domande varie, le informazioni sui servizi di Comune, Asl e Regione.

Insomma la "Bottega della salute" promette e mantiene una Pubblica Amministrazione più amica e soprattutto più vicina anche ai cittadini più lontani. Basti pensare che nel progetto regionale (finanziato con 3 milioni di euro in tre anni) c'è l'apertura della seconda bottega all'Isola di Capraia agli inizi di aprile, così da avvicinare i capresi ai servizi di cui godono tutti gli altri toscani. All'Elba ne sono previste, entro una decina di giorni, altre 5, a Capoliveri, Campo, Marciana, Porto Azzurro e Rio nell'Elba.

ROSSI - "E' un'utile opportunità - ha osservato il presidente Rossi – che offriamo per primi agli elbani per facilitare il loro approccio ai servizi sanitari regionali. Ringrazio tutti ed in particolare la Misericordia, esprimendo tutto il mio apprezzamento per ciò che avete fatto per arrivare a questa traguardo. Ringrazio i giovani del servizio civile regionale e sono contento di aver dato a migliaia di ragazzi toscani, fiducia, speranza e opportunità di lavoro attraverso il progetto Giovanisì. Mi piacerebbe che anche lo Stato tornasse ad investire nella sanità, nella scuola e sui giovani. Chiedetelo anche voi. Fate sentire che questo è anche il vostro desiderio".

ASSESSORE SANITA' - L'assessore regionale al diritto alla salute, Luigi Marroni, ha ripercorso le tappe che hanno portato all'apertura della Bottega elbana. "Un anno e mezzo fa – ha spiegato – nell'isola erano diffuse le preoccupazioni per la sanità, ma grazie all'accordo raggiunto con i sindaci e al Patto territoriale che abbiamo siglato insieme, ci siamo presi impegni reciproci. L'apertura delle Botteghe della salute su tutta l'isola è uno di questi e oggi siamo qui a festeggiare l'apertura della prima. Mi riprometto di tornare presto per verificare che tutto proceda per il meglio".

ANCI - Anche Anci Toscana era presente con il suo presidente, Alessandro Cosimi. "Si concretizza oggi un progetto significativo, che vede Comuni e Regione impegnati per mantenere i servizi di prima necessità ai cittadini sul territorio- ha detto Alessandro Cosimi, sindaco di Livorno e presidente di  -. Un esempio di collaborazione interistituzionale finalizzato a far sì che i cittadini in zone più marginali non siano costretti a spostarsi dai piccoli ai grandi centri per poter usufruire di servizi essenziali, a partire da quelli sociosanitari".

UNCEM - "Con l'inaugurazione delle Botteghe della Salute celebriamo un passo decisivo verso un nuovo modello di welfare, in grado di coniugare innovazione, servizi socio-sanitari e aiuto alle aree marginali - ha affermato Oreste Giurlani, presidente di Uncem Toscana -. I cittadini che vivono in aree difficili potranno da oggi usufruire di un nuovo presidio pubblico che permetterà loro la prenotazione di analisi, la refertazione, l'esecuzione di semplici esami diagnostici. In tempi di tagli lineari e di arretramento nei servizi ci pare un bel segnale aver costruito questo strumento assieme ad Anci e Regione Toscana".

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 21 Marzo 2014 16:51
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici