Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

WI-FI LIBERO O NO? – Interrogazione di Marcucci: accesso a internet più complicato

Il senatore toscano Andrea Marcucci chiede chiariementi sulle norme che regolano l'accesso a internet Il senatore toscano Andrea Marcucci chiede chiariementi sulle norme che regolano l'accesso a internet

Il senatore lucchese del Pd scrive al ministro Zanonato: “Rischiamo una legge punitiva per i gestori dei punti di accesso"

AGIPRESS - ROMA - “Il governo aveva annunciato la liberalizzazione del wi-fi ed il definitivo superamento delle norme inserite nel ‘decreto Pisanu’ (l'obbligo di registrare gli accessi). Poi alla Camera, in commissione, è stato approvato un emendamento che di fatto reintroduce l'obbligo per i gestori dei punti di accesso di tracciare i collegamenti degli utenti”. Lo scrive su facebook Andrea Marcucci, senatore lucchese del Pd e presidente della Commissione istruzione e beni culturali, di fatto lanciando un vero e proprio allarme sui nuovi ritardi in questa materia. ”Lecito domandarsi: a che gioco giochiamo? L'ho chiesto al ministro Zanonato, con una interrogazione urgente, firmata insieme alla collega Isabella De Monte”, scrive ancora Marcucci. "Il wi-fi libero rischia di essere una promessa non mantenuta. Praticamente unici in Europa, rischiamo di avere un'altra legge punitiva per i gestori dei punti di accesso, con il risultato sconfortante di rendere ancora più complicato l'accesso alla rete. Il governo intervenga", scrivono nel testo dell’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato, lo stesso Marcucci e la senatrice del Pd Isabella De Monte.


Agipress

 

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici