Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Territori montani, al via la "Fondazione Montagne Italia"

Territori montani, al via la "Fondazione Montagne Italia" Territori montani, al via la "Fondazione Montagne Italia"

La decisione al Consiglio nazionale Uncem per semplificare le procedure e ottimizzare i tempi di intervento

AGIPRESS – FIRENZE – Al via la "Fondazione Montagne Italia", lo ha deciso il Consiglio Nazionale dell'Uncem che si è riunito nei giorni scorsi presso la Camera dando il via alla costituzione del nuovo strumento operativo di Uncem e Federbim che metteranno insieme patrimonio, risorse, competenze e reti territoriali. Una realtà  che si muoverà a sostegno delle due associazioni per assicurare alle comunità locali delle montagne italiane il massimo sostegno nei progetti di sviluppo, di formazione e di ricerca sul territorio. 

''Questa fondazione – ha detto il Presidente Uncem nazionale Enrico Borghi - è il punto di approdo del percorso di integrazione con Anci siglato nel 2010 e contribuisce a definire il nuovo organigramma operativo dell'associazionismo italiano in un quadro di innovazione. L'agenda per le aree montane che abbiamo davanti è ricca di opportunità. Dai fondi per lo sviluppo rurale alla legge per i piccoli comuni e aree interne al collegato ambientale sono molti i provvedimenti che creano spazi di intervento per le nostre aree. Ma per non disperdere queste risorse è necessario uno strumento snello che possa guidare le nostre comunità per sfruttare al meglio le opportunità provenienti dai fondi europei e da quelli nazionali”. La "Fondazione Montagne Italia" presenta il grosso vantaggio di nascere con un patrimonio già consolidato di competenze, esperienza e reti di contatto sul territorio. Ma al tempo stesso la sua natura giuridica permetterà di semplificare le procedure e ottimizzare i tempi di intervento. “Con un obiettivo – spiega Borghi – ovvero quello di ottenere l'equa compensazione dei servizi ambientali, principio che i bacini imbriferi già applicano e che, anche attraverso la legge per i piccoli comuni e le aree interne di cui sono relatore insieme all'On. Realacci, stiamo cercando di rendere legge dello Stato''. 

“L'Uncem – spiega il Presidente della delegazione Toscana e vice presidente nazionale Oreste Giurlani – si dota così di uno strumento in più per lo sviluppo della montagna  e delle popolazioni che la vivono, in una prospettiva di crescita per gli anni futuri. Un meccanismo che può permettere di condividere in maniera snella best practices e politiche per la montagna. Perchè la montagna – chiude Giurlani – rappresenta per l'Italia e per la Toscana in particolar modo, una componente fondamentale economicamente e socialmente parlando, la montagna è terra, persone, natura, sviluppo, è luogo di tradizione e opportunità, comunità e identità che va tutelata e valorizzata, e la “Fondazione Montagne Italia” nasce proprio con questo spirito”. I membri del Consiglio Nazionale Uncem - che hanno approvato all'unanimità - hanno tutti colto la prospettiva che si apre per territori montani con questo nuovo strumento e manifestato la massima disponibilità a lavorare insieme, dentro il quadro di definizione della nuova politica per le montagne condotta a livello nazionale e per la quale gli amministratori delle terre alte italiane intendono essere protagonisti, partendo dall'attuazione della legge Delrio e dalla nascita delle Unioni dei comuni montani in tutte le regioni.

Agipress..

 

Ultima modifica ilMartedì, 29 Luglio 2014 13:49
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici