Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

RENZI ALLA LEOPOLDA 2013: "Cambiare marcia su Riforme, Europa, Lavoro, Educazione

RENZI ALLA LEOPOLDA 2013: "Sinistra che non cambia si chiama destra" RENZI ALLA LEOPOLDA 2013: "Sinistra che non cambia si chiama destra"

Folla da record alla Leopolda: "Una sinistra che non cambia si chiama destra. Lo stupore che ci muove può permettere che il nostro futuro sia il luogo di sapienza e speranza".

AGIPRESS - FIRENZE - Matteo Renzi alla chiusura della Lepolda 2013. "Vi propongo un patto, proviamo ad immaginare la Leopolda tra un anno, sono 4 i punti che ci stanno a cuore: Riforme: c'è o non c'è la volontà del superamento del bicameralismo perfetto? Via il Senato, 315 senatori non faranno più i senatori faranno altro, avremo la metà dei mille deputati attuali. Riforma titolo V: oggi le Regioni hanno potestà concorrente su energia o turismo, ma che senso ha? Proviamo a semplificare. Via le province, le comunità montane, i consorzi di bonifica. Legge elettorale: la legge elettorale che funziona è quella dei Sindaci, dove non ci sono inciuci, una legge che abbia alcune caratteristiche fondamentali, e cioè alla fine del voto sai chi ha vinto, chi governa per 5 anni è responsabile, mai più larghe intese alle spalle degli italiani. Dire questo non vuol dire stare contro il governo. Riforma giustizia: è ineludibile la riforma della giustizia. Riformare la giustizia è nell'interesse di tutti. E' l'ora di finirla con chi ha proposto la giustizia ad personam". Renzi ha poi toccato i temi dell'Europa:"L'Europa non può fare appelli contro le leggi italiane, mandi le navi per i soccorsi, si carichi dell'emergenza sociale" e poi il lavoro: "Cambiare il sistema della formazione professionale, vanno rivoluzionati i centro per l'impiego. Voglio difendere l'italianità della qualità, dei prodotti, dei lavoratori". "Perchè cresca  - ha aggiunto Renzi - il Pil c'è bisogno di partire dagli asili, dalle scuole, dall'educazione, la scuola è il luogo dal quale possiamo ripartire".

"Italia, Europa, lavoro ed educazione sono i 4 impegni che ci siamo presi" - ha aggiunto. "Quando tornerete qui il prossimo anno - ha chiuso Renzi rivolgendosi alla folla - magari ci tornerete con la fascia tricolore, magari con un carico di stanchezza in più, o un carico di speranza in più, ma quello che vi chiedo è di tornare alla Leopolda con la certezza che lo stupore che ci muove è uno stupore che può essere concretizzato e può permettere che il nostro futuro sia il luogo di sapienza e speranza".

Agipress

Ultima modifica ilLunedì, 28 Ottobre 2013 10:21
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici