Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

IL MONITO DI NAPOLITANO – RIFORME INELUDIBILI, BISOGNA ANDARE OLTRE OSTACOLI E RESISTENZE

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è intervenuto oggi pomeriggio (mercoledì 23) nella giornata di apertura dell'assemblea nazionale di Anci, convocata alla Fortezza da Basso, a Firenze Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è intervenuto oggi pomeriggio (mercoledì 23) nella giornata di apertura dell'assemblea nazionale di Anci, convocata alla Fortezza da Basso, a Firenze

L’intervento del Presidente della Repubblica all’assemblea annuale di Anci, a Firenze: far valere  le ragioni e le proposte del cambiamento istituzionale e costituzionale

 

AGIPRESS – FIRENZE - Dal rinnovamento istituzionale che "ancora fatica a prendere corpo e si scontra con ostacoli e resistenze”, alla ineludibilità delle riforme – “non se ne può più discutere a vuoto” – fino al “drammatico bisogno” di liberarci da “contraddizioni antiche e recenti, da radicate e paralizzanti pastoie che impediscono un più ampio dispiegarsi di energie e potenzialità che il nostro Paese pure possiede". Sono questi solo alcuni dei principali passaggi dell’intervento pronunciato nel pomeriggio di oggi (mercoledì 23) dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nella prima delle tre giornate della XXX assemblea annuale dell’Anci, di scena fino a venerdì 25 alla Fortezza da Basso, a Firenze. Il Presidente ha invitato a smettere di “discutere a vuoto” perché nelle “contraddizioni e inefficienze” di alcune istituzioni “risiede una non marginale ma pesante concausa della stagnazione, della capacità di crescere e competere della nostra economia”, della crisi e soprattutto della disoccupazione, in particolare quella giovanile. Dunque, è il monito di Napolitano, “non si possono giustificare e subire posizioni che confluiscono in un fronte di resistenza conservatrice, ben al di là di osservazioni e controproposte di merito. Bisogna far valere col massimo sforzo argomentativo e persuasivo le ragioni e le proposte del cambiamento istituzionale e costituzionale”. Per quanto riguarda, in particolare, la riforma della legge elettorale, ha detto ancora il presidente, la revisione del ''Porcellum'' è assolutamente necessaria “'per regolare su basi più lineari la competizione per il governo in un'effettiva democrazia dell'alternanza”. Per questa esiste un “limite estremo”, ovvero la sentenza della Corte Costituzionale fissata per il 3 dicembre. A questo proposito Napolitano ha ricordato il precedente del 1993 quando "non ci arrendemmo al fuoco di sbarramento contro le riforme e guai se non fossimo andati avanti".

Agipress

 

Ultima modifica ilGiovedì, 24 Ottobre 2013 10:00
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici