Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

COMUNI, Tar accoglie ricorso contro Imu agricola e montana. Slittato al 31 marzo 2015 bilancio previsione

COMUNI, Tar accoglie ricorso contro Imu agricola e montana. Slittato al 31 marzo 2015 bilancio previsione

Tar del Lazio che ha accolto in via preliminare il ricorso presentato da Anci Umbria, Liguria Veneto e Abruzzo

AGIPRESS - FIRENZE - Novità e caos di fine anno per alcune questioni aperte per i Comuni. Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato da Anci Liguria, con Anci Umbria, Veneto e Abruzzo contro il decreto interministeriale del 28 novembre che prevedeva l'esclusione dei terreni agricoli sotto i 600 mt di altitudine dalla esenzione dell'IMU. Con l'accoglimento del ricorso saranno esenti dal pagamento dell'Imu anche i terreni agricoli sotto i 600 metri di altitudine. Il provvedimento, scrivono i giudici, determina grave e eccezionale pregiudizio. Le conseguenze della decisione sono che in questo momento il Governo deve reintegrare il fondo di solidarietà nazionale, tagliato per 350 milioni di € e, soprattutto, che i contribuenti non sono tenuti al momento al pagamento dell’IMU agricola. Il 21 gennaio p.v. si terrà l’udienza di merito. 

SLITTAMENTO BILANCI PREVISIONE 2015 - Via libera dalla Conferenza Stato-città allo slittamento dei bilanci di previsione 2015. Invece che al 31 dicembre 2014, i Comuni potranno approvarli entro il 31 marzo 2015. Si tratta di una decisione che per i sindaci è più una necessità che un auspicio. Con il nuovo sistema di contabilità, potrebbero esserci ulteriori criticità per i Comuni. Se la proroga di tre mesi sarà sufficiente o meno, non dipende dai Comuni ma dalle certezze finanziarie che verranno date, e che oggi non ci sono.

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 24 Dicembre 2014 17:13
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici