Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

COMUNI E LEGGE STABILITA' - "Serve decreto correttivo o interruzione rapporti istituzionali"

COMUNI E LEGGE STABILITA' - "Serve decreto correttivo o interruzione rapporti istituzionali" COMUNI E LEGGE STABILITA' - "Serve decreto correttivo o interruzione rapporti istituzionali"

Attacco di Fassino al Governo: "Sulla Iuc si configura una secca e inaccettabile riduzione di risorse ai Comuni per circa un miliardo e mezzo di euro. Questa legge è un atto che disconosce il nostro ruolo garantito dalla Costituzione"

AGIPRESS - ROMA - "Un sussulto di consapevolezza e responsabilità per cambiare una legge di stabilità che sulla Iuc configura una secca e inaccettabile riduzione di risorse ai Comuni per circa un miliardo e mezzo di euro". E' quanto  chiede Anci al Governo affinchè vari nel Consiglio dei ministri del 27 dicembre un decreto correttivo. "Se così non fosse si aprirà un esplicita fase di conflittualità che parte oggi con la non partecipazione Anci alla Conferenza Unificata". Queste le dure parole con le quali il presidente dell'Anci, Piero Fassino, ha illustrato alla stampa le decisioni prese dai sindaci, alla luce della legge di stabilità che sta uscendo dall'esame della Camera.

Fassino ha inoltre annunciato che oggi stesso scriverà al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per chiedere un incontro, nel quale porterà "in modo autorevole e formale il profondo disagio di tutti i sindaci italiani". Un secondo incontro "urgente" verrà chiesto al presidente del Consiglio Letta per esortare il primo ministro ad "adottare, entro fine anno, un provvedimento che consenta di assicurare ai Comuni le risorse necessarie per garantire i servizi ai cittadini".

Oltre a sospendere la partecipazione alle sedi di concertazione, Fassino ha annunciato che il 29 gennaio 2014 i sindaci si ritroveranno a Roma "per una assemblea straordinaria nella quale valuteranno ulteriori forme di mobilitazione qualora le richieste dei sindaci fossero disattese".

"Fino ad ora - ha ricordato Fassino - abbiamo avuto un atteggiamento responsabile e costruttivo. Ci siamo sforzati di fare proposte e presentare emendamenti. Tuttavia ci siamo trovati sempre di fronte alla sordità di governo e Parlamento". Sui rapporti con Parlamento Fassino ha anche invitato i senatori a rivedere la parte della mini-Imu, in questi giorni all'esame di Palazzo Madama. Se non modificata, la norma andrebbe a gravare per il 40 per cento delle maggiori aliquote sulle tasche dei cittadini. "Si tratta di circa 350 milioni di euro - ha sottolineato il sindaco di Torino -, i gruppi senatoriali valutino un decreto correttivo per evitare di scaricare maggiorni oneri sui cittadini". L'ultimo attacco è ancora per il governo. "Se i sindaci fossero oggi in Parlamento - ha chiosato Fassino - non voterebbero la fiducia perché questa legge di stabilità è un atto che disconosce il nostro ruolo garantito dalla Costituzione".

Agipress

Ultima modifica ilGiovedì, 19 Dicembre 2013 16:54
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici