Menu
Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

MARCO MENGONI NEGLI STADI: IL PRIMO WATER EQUAL TOUR CON WAMI A SOSTEGNO DI UN PROGETTO IDRICO IN TANZANIA

MARCO MENGONI NEGLI STADI: IL PRIMO WATER EQUAL TOUR CON WAMI A SOSTEGNO DI UN PROGETTO IDRICO IN TANZANIA

Manca sempre meno a MARCO NEGLI STADI, il primo waterequal tour al mondo realizzato con WAMI, l’acqua con una missione: trasformare un gesto quotidiano come bere in un vero e proprio impatto positivo per il mondo.

Un grande progetto, che bilancerà l’impronta idrica di tutti coloro che parteciperanno alle tappe del tour di Marco Mengoni, e ha visto la realizzazione di un acquedotto in Tanzania per rendere questa preziosissima risorsa più accessibile.

Ogni spettatore dei concerti, infatti, garantirà 250 litri d’acqua potabile – il consumo giornaliero procapite in Italia– ad una famiglia nel villaggio di Kiteto, per un totale di oltre 30 milioni di litri d’acqua. 

Il villaggio di Kiteto si trova nel nord della Tanzania, abitato dalle popolazioni Masai, in un distretto, dedito prevalentemente ad agricoltura e allevamento, in cui gran parte della popolazione non ha accesso all’acqua; in alcune zone dell’area di Kiteto le famiglie impiegano più di tre ore per la sua raccolta, necessaria, non solo per questioni igieniche ma anche per le attività agricole che ne richiedono grandi quantitativi. Per questo motivo molte famiglie utilizzano fonti non sicure, spesso non sanificando l’acqua. L’accesso diretto all’acqua potabile significa condizioni igieniche più sicure e minor spreco di risorse.

Tutti gli aggiornamenti sullo sviluppo del progetto saranno visibili, oltre che nella sezione dedicata del sito WAMI, anche sull’app “Marco Mengoni”. 

L’iniziativa, ancora una volta, sottolinea l’attenzione del cantautore alle tematiche di sostenibilità ambientale e rispetto per le risorse del nostro Pianeta; un lungo percorso di sensibilizzazione e impegno che negli anni lo ha visto protagonista con gesti concreti come l’album Materia (Terra) realizzato – primo in Italia - con greenbox 100% plastic free o il tour alla scoperta delle bellezze del nostro paese realizzato ad impatto minimo e con la compensazione delle minime emissioni di CO2 necessarie. 

Il waterequal tour è promosso da Green Nation (il reparto internazionale di Live Nation – produttore del tour Marco negli Stadi - dedicato alla sostenibilità) ed è il più recente ed innovativo progetto di WAMI, che dal 2016 si impegna per un accesso libero, equo e sostenibile all’acqua potabile.

Ogni volta che qualcuno sceglie WAMI, infatti, la startup dona 100 litri di acqua potabile a diversi progetti idrici che ha attivato nel mondo, con l’obiettivo di cambiarlo un litro alla volta.

“Un gesto semplice e spesso dato per scontato come il bere acqua, riserva invece un sacco di potenzialità: siamo orgogliosi di aver creato un progetto così importante con un progetto come Marco negli stadi, che vede protagonista un artista da sempre estremamente attento alle tematiche che ci stanno a cuore. Crediamo che il waterequal tour riesca ad esprimere al meglio ciò in cui crediamo: è davvero possibile portare un cambiamento concreto nel mondo, trasformando le azioni quotidiane in qualcosa di straordinario”, commenta Giacomo Stefanini, Founder di WAMI.

La collaborazione proseguirà anche al di là del tour, sarà infatti disponibile sempre all’interno dell’App “Marco Mengoni” uno speciale kit dedicato alle scuole realizzato con WAMI, che possa spiegare e sensibilizzare le nuove generazioni sul tema dell’impronta idrica e sulla necessità di non sprecare le risorse del Pianeta.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici