Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

CITTA' D'ARTE SICURE PER TURISTI - Podio per MATERA, VERONA, SIENA. Bocciate le grandi città

CITTA' D'ARTE SICURE PER TURISTI - Podio per MATERA, VERONA, SIENA. Bocciate le grandi città CITTA' D'ARTE SICURE PER TURISTI - Podio per MATERA, VERONA, SIENA. Bocciate le grandi città

Paura di essere borseggiati, traffico indisciplinato, degrado dei monumenti, ambulanti e abusivi. Un turista su 10 dichiara che potrebbe non tornare in Italia a causa di questi elementi

AGIPRESS - FIRENZE - Il centro studi di HRS, il global solutions provider leader in Europa per i viaggi d’affari, ha stilato la classifica delle città d’arte più accoglienti e sicure per i turisti stranieri. Dall’analisi, condotta nei primi tre mesi del 2014 su un campione di turisti clienti di HRS che ha visitato l’Italia nell’ultimo anno, emerge che arte e bellezza non sono sufficienti per attrarre visitatori da tutto il mondo. E’ necessario allargare l’offerta turistica delle  nostre città affrontando tematiche legate alla sicurezza e al controllo del territorio, all’accessibilità per anziani e disabili, alla tutela ambientale, al decoro urbano, alla fruibilità e disponibilità dei servizi offerti e all’assitenza sanitaria.

CITTA' PIU' SICURE - Apre la classifica delle città d’arte più sicure per i turisti Matera, seguita da Verona e Siena. A Venezia il cucchiaio di legno. Subito dopo Firenze, Lecce, Palermo, Parma, Perugia e Pisa. Sonora bocciatura per le grandi città che chiudono la classifica: Napoli, Bologna, Roma, Milano e Torino.

PROBLEMATICHE EVIDENZIATE - Tra i problemi evidenziati nell'elaborazione al primo posto con il 30% la paura di essere rapinati e la percezione di poca sicurezza e presenza di forza dell’ordine nei pressi delle principali attrazioni turistiche, al secondo l’indisciplina degli automobilisti e la scarsa attenzione al pedone e ai ciclisti (25%) e al terzo, con il 15% il degrado dei monumenti e la percezione di disordine intorno a essi. Il campione intervistato dal centro studi di HRS trova  infatti grave e poco sicura per i turisti la presenza massiccia di ambulanti e venditori abusivi. Segue con il 10% la difficoltà di comunicazione con chi è delegato alla sicurezza cittadina. I turisti lamentano la scarsa conoscenza delle lingue straniere (inglese su tutte) da parte di vigili e forze dell’ordine. Questo fa emergere un senso di insicurezza e di abbandono nei momenti di eventuale difficoltà. Il 7% lamenta, soprattutto nei grandi centri urbani, uno scarso decoro urbano e un elevato livello di sporcizia. Il 6% avverte inoltre un’enorme differenza tra la gestione del Centro città rispetto alle periferie. Seguono, rispettivamente con il 5% e il 3% , i disagi sui trasporti urbani (metropolitana, bus, metrò) e  il caro tariffe di ristoranti e bar nei centri storici.

GIUDIZIO SULL'ITALIA - Alla domanda specifica “pensate di ritornare in Italia in base alla vostra esperienza di viaggio?”, il 10% degli intervistati ha dichiarato di non considerare plausibile un suo ritorno nel nostro Paese proprio a causa dei fattori che hanno influenzato la percezione di insicurezza. Fra i 47 milioni di turisti che hanno visitato l’Italia nel 2013, particolarmente sensibili alla sicurezza si sono rivelati gli Statunitensi e i Francesi con una percentuale di risposta negativa alla domanda sul loro possibile ritorno in Italia pari rispettivamente al 17 e al 15%.

CLASSIFICA PRIME 15 PIU' SICURE: 1 Matera, 2 Verona, 3 Siena, 4 Venezia, 5 Firenze, 6 Lecce, 7 Palermo, 8 Parma, 9 Perugia, 10 Pisa, 11 Napoli, 12 Bologna, 13 Roma, 14 Milano, 15 Torino  

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 02 Aprile 2014 11:55
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici