Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Ministro Poletti al convegno su lavoro e rivoluzione digitale

Ministro Poletti al convegno su lavoro e rivoluzione digitale Ministro Poletti al convegno su lavoro e rivoluzione digitale

Il Ministro: "Puntare sull’innovazione al fine di creare nuove importanti opportunità lavorative"

AGIPRESS - FIRENZE - “Con la diffusione del digitale è fondamentale riuscire a gestire i cambiamenti che si sono verificati non solo nel mondo del lavoro ma anche nelle relazioni sociali e in tutta la società; a tale proposito occorre mettere in campo processi per evitare i conflitti che talvolta nascono tra i lavoratori ed i consumatori. Una cosa è certa, bisogna puntare sull’innovazione al fine di creare nuove importanti opportunità lavorative”. Così l Ministro del Lavoro Giuliano Poletti al convegno “Il lavoro e la rivoluzione digitale” che si è tenuto a Figline Valdarno. “Il mio pensiero sulla nuova riforma del lavoro  - ha poi aggiunto - è totalmente opposta a quella di Landini, è fondamentale che si creino le condizioni necessarie affinché il lavoro a tempo indeterminato abbia un costo strutturale più basso rispetto al lavoro precario, a tempo determinato". Poi un accenno anche alla decontribuzione che secondo Poletti ha aiutato a rendere il mondo del lavoro più dinamico: “Senz’altro il tasso di disoccupazione giovanile è molto alto, ma questa riforma del lavoro ha dato i primi risultati positivi. Una legge come questa non è possibile giudicarla in tre mesi". Infine, una battuta sui voucher: “Anche in questo caso le valutazioni vanno fatte con analisi alla mano; tuttavia abbiamo introdotto una nuova normativa relativa alla “tracciabilità” che auspichiamo sia utile a risolvere alcuni problemi emersi. Sono comunque convinto che i voucher abbiano aiutato ad allontanare dal lavoro nero molte persone”. All’evento hanno preso parte diversi relatori di livello nazionale dal mondo della politica, delle imprese, dei sindacati e dell’accademia che hanno affrontato tematiche quali l’Industria 4.0 e le nuove sfide del commercio; le regole della nuova economia digitale; la 4° rivoluzione digitale e la trasformazione del lavoro. Tra gli interventi l’on. Elisa Simoni e il Presidente del PD Matteo Orfini.

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 20 Luglio 2016 17:40
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici