Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

L'INIZIATIVA - Da detenuti a cuochi nelle mense universitarie

L'INIZIATIVA - Da detenuti a chuoghi nelle mense universitarie L'INIZIATIVA - Da detenuti a chuoghi nelle mense universitarie

Un progetto che coinvolgerà quattro detenuti tra coloro che sono ammessi al lavoro esterno e alle misure alternative

AGIPRESS - FIRENZE - Seguire un percorso formativo nelle mense universitarie per gettare le basi di una nuova vita lavorativa. E’ il fine di un progetto presentato stamani a Palazzo Medici Riccardi dal Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci, dal Provveditore dell’Amministrazione penitenziaria regionale, Carmelo Cantone e dal Presidente del DSU Toscana Marco Moretti e che coinvolgerà quattro detenuti. “Il progetto include un target, quello dei detenuti giunti al termine della detenzione, che è ‘innovativo’ per i percorsi di inserimento lavorativo – sottolinea Barducci – L’impegno della Provincia in questo ambito non è estemporaneo; l’iniziativa di oggi arriva infatti ad un anno esatto dal consiglio provinciale straordinario all’interno di Sollicciano”. “Il DSU Toscana grazie a progetti di questo tipo – spiega il Presidente del DSU Toscana Marco Moretti – rafforza la sua funzione sociale. I quattro detenuti che parteciperanno all’iniziativa saranno inviati all’interno delle mense universitarie Calamandrei e a quella di Morgagni. Speriamo inoltre di poter ripetere presto la stessa azione a Siena”. “Speriamo che quella presentata oggi sia un’iniziativa che diventi presto una buona prassi da esportare in più realtà – spiega il Provveditore dell’Amministrazione penitenziaria regionale, Carmelo Cantone – Un passaggio in più per poter velocizzare il riavvicinamento al mondo del lavoro dei detenuti coinvolti”.

PERCORSO FORMATIVO - Le persone che seguiranno i percorsi formativi saranno individuate dalla Direzione delle Strutture penitenziarie tra coloro che sono ammessi al lavoro esterno e alle misure alternative. Il percorso formativo prevede una prima parte teorica per l’acquisizione delle competenze in ambito igienico del settore alimentare. La parte pratica sarà svolta con l’inserimento attivo presso i servizi di ristorazione universitaria del DSU Toscana a Firenze. 

DURATA - I percorsi formativi avranno la durata di 6 mesi  ed i destinatari saranno inseriti in un ambiente lavorativo consolidato, dove saranno coinvolti nel processo formativo tramite la supervisione di un tutor interno alle strutture individuate. L’atto convenzionale è stato stipulato dall’Amministrazione Penitenziaria (soggetto garante), il DSU Toscana (soggetto ospitante), ed i Centri per l’impiego della Provincia di Firenze come soggetto promotore. Il progetto è stato promosso dalla Provincia di Firenze, il progetto prevede  che siano attivati 4 tirocini presso alcune mense universitarie a Firenze, previa la firma di una convenzione tra la Provincia, l'UEPE di Firenze con le Direzioni delle case circondariali di Solliciano, Gozzini, Empoli e l'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana.

Agipress

Ultima modifica ilMercoledì, 16 Luglio 2014 13:49

Video

Intervista al Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici