Menu
Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

I dati, quanto e come influenzano le decisioni di business e come presentarli in modo efficace

I dati, quanto e come influenzano le decisioni di business e come presentarli in modo efficace I dati, quanto e come influenzano le decisioni di business e come presentarli in modo efficace

AGIPRESS - La gestione e trattazione dei dati, a lavoro così come nella vita privata, è imprescindibili per ogni tipologia di business. La fame di dati a supporto delle decisioni, secondo Maurizio La Cava, fondatore della metodologia Lean Presentation Design e docente di “Pitch & Presentation Strategies” al Politecnico di Milano, è indispensabile a prescindere dal ruolo che si ricopre in azienda, dall’accounting alle risorse umane, dalla finanza al marketing. Gli analytics, infatti, costituiscono la colonna portante del cosiddetto decision making strategico di ogni realtà strutturata, ragion per cui esistono figure professionali specializzate proprio nell’estrapolazione, interpretazione, elaborazione e comunicazione dei dati. Ma come riuscire a presentare una grande mole di informazioni, più o meno rilevanti, senza rischiare di risultare noiosi o poco comprensibili? ll Data Storytelling per le presentazioni in PowerPoint, metodo implementato da La Cava, è una strategia di visualizzazione e comunicazione efficace dei dati, che, partendo da un certo numero di insight, aiuta a realizzare un equivalente numero di slide, una per dato, in modo che queste creino valore a partire dal dato stesso. Come? Pensando come un designer, ovvero ottimizzando l’esperienza dell’utente-pubblico, rendendo la presentazione intuitiva e chiarendo, sin dal principio, lo scopo di quella informazione. “Come disse James Gibson nel suo ‘Approccio ecologico alla percezione visiva’, il concetto di affordance, cioè invito all’uso, è la qualità di un oggetto (o, nel nostro caso, di un dato) che suggerisce alle persone le azioni appropriate per manipolarlo - spiega Maurizio La Cava, anche CEO e co-founder di MLC Presentation Design - Inoltre, per quanto le storie abbiano una notevole forza comunicativa, ritengo che a fare davvero la differenza sia la struttura narrativa alla base di una presentazione Power Point, composta da un’introduzione, dalla presentazione del problema, dallo svolgimento, nel quale viene esposta una possibile strada da intraprendere sulla base dei dati disponibili, e dalla conclusione”. Si tratta, quindi, di costruire una storia intorno alla presentazione visiva, avendo cura di non incappare in dettagli fuorvianti e poco rilevanti allo scopo e di basare il tutto su una logica intuitiva di fondo, in modo che le informazioni contenute nelle slide non possano essere intese in altro modo rispetto alle nostre intenzioni. In conclusione, una volta compreso il contesto nel quale andiamo a presentare e selezionata la modalità di visualizzazione che più si adatta a un’esposizione efficace e dritta al punto, è il momento di vestire i panni del designer, raccontando al pubblico una storia costruita su basi logiche e intuitive, che porti l’ascoltatore a comprendere, senza fatica, l’obiettivo del nostro discorso e l’utilità principale delle informazioni che abbiamo raccolto. AGIPRESS

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici