Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Dicomano, arriva la Family Card per sconti e agevolazioni a famiglie numerose

Dicomano, arriva la Family Card per sconti e agevolazioni a famiglie numerose Dicomano, arriva la Family Card per sconti e agevolazioni a famiglie numerose

Riservata alle famiglie residenti con almeno 3 figli. Domani la consegna

AGIPRESS - FIRENZE - Un sostegno alle famiglie numerose con sconti ed agevolazioni offerte dalle attività economiche. Il Comune di Dicomano aderisce al progetto “Family Card” in collaborazione con l’Associazione Famiglie Numerose. 

LA SPECIALE TESSERA è riservata alle famiglie residenti a Dicomano composte da uno/due genitori con almeno 3 figli (in tutto sono 67 nel comune), sono state infatti queste ultime che in questa situazione economica hanno visto ridursi in modo significativo la loro capacità di spesa. Quello della family card sarà un piccolo aiuto, chi ne sarà in possesso potrà liberamente fare i propri acquisti, praticare attività sportive e ricreative utilizzando piccole agevolazioni, che, in qualche modo possono aiutare o semplificare la vita a chi ha più di 3 figli. Tutto questo è stato reso possibile grazie soprattutto all’adesione delle attività economiche e delle associazioni sportive che hanno risposto da subito positivamente, in tutto sono ben 28 quelle che hanno aderito, sottoscrivendo l’apposito modulo proposto dall’amministrazione comunale. Si tratta, insomma, di una positiva sinergia tra istituzioni, associazioni ed esercenti e le famiglie che è segnale di forte coesione sociale. Il progetto sicuramente avrà i maggiori benefici per le famiglie, ma anche gli esercenti potranno usufruire di un canale pubblicitario nuovo per promuovere ed incentivare la propria attività. 

LA CONSEGNA - La cerimonia di consegna delle Family Card è prevista per domani mercoledì 11 febbraio alle 21 nella sala del consiglio comunale di Dicomano, alle famiglie sarà anche consegnata la brochure con le 28 attività aderenti e tutti gli sconti praticati in ognuna di queste. “L’avvio della Family card – spiega Stefano Passiatore Sindaco di Dicomano - rappresenta il tentativo di dare una duplice risposta: da un lato offriamo la possibilità alle famiglie, che decidono di scommettere sul futuro avendo figli, di poter avere delle agevolazioni per affrontare le spese familiari e dall’altro cerchiamo di favorire le attività economiche del territorio. Vorrei in particolare ringraziare i commercianti per l’adesione importante al progetto, segno di attenzione e sensibilità”. "E’ questo un primo passo tangibile per mostrare l’attenzione di questa Amministrazione nei confronti dei nuclei famigliari più numerosi – aggiunge l’Assessore al Sociale e Sviluppo Economico Donatella Turchi -  le cui risorse economiche si sono andate via via assottigliando. Ma è solo l’inizio di una sfida più grande: stringere legami più forti tra comune e cittadini, mettere in relazione bisogni e opportunità, persuadere anche i più scettici che da una rinuncia può nascere un’occasione di sviluppo”.

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 10 Febbraio 2015 08:41
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici