Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

ANSALDOBREDA - "Serve un soggetto nazionale integrato"

Mozione del consiglio regionale su AnsaldoBreada (nella foto una manifestazione recente in piazza Duomo, a Pistoia) Mozione del consiglio regionale su AnsaldoBreada (nella foto una manifestazione recente in piazza Duomo, a Pistoia)

Mozione approvata dal consiglio regionale, primo firmatario il pistoiese Aldo Morelli-. "Un raggruppamento che possa rendersi autonomo da Finmeccanica"

AGIPRESS - FIRENZE - Intervenire affinché il governo nazionale “si impegni per la costituzione di un forte soggetto nazionale integrato nel settore del materiale rotabile, infrastrutture e segnalamento, costituito in una logica di filiera da AnsaldoBreda ed Ansaldo Sts, che potrebbe assumere la forma di un raggruppamento anche indipendente da Finmeccanica ma in ogni caso costituito con una logica di sviluppo industriale e produttivo ed un forte aggancio alla realtà industriale italiana del settore, anche al fine di permettere che, da questa posizione, possa costituire su base paritaria forti alleanze a livello industriale con altri soggetti industriali”. E’ questo l’impegno che il Consiglio regionale ha affidato al presidente della Toscana votando questa mattina una mozione sul futuro di AnsaldoBreda, primo firmatario il consigliere pistoiese del Pd, Aldo Morelli.

“Finmeccanica, portando avanti da anni una politica orientata ad un deconsolidamento del settore dei trasporti, ha dimostrato un progressivo disinteressamento per la Ansaldobreda non procedendo ad effettuare i necessari investimenti per metterla in grado di sostenere la concorrenza sempre più spinta che si è creata nel settore – si legge ancora nel documento -. Tale orientamento è da considerarsi come un errore strategico in quanto non tiene conto della elevata potenzialità del mercato dei veicoli ferroviari, ormai da anni in costante crescita sia a livello europeo che mondiale; anche in Italia si ravvisa pertanto la necessità di procedere in modo improrogabile con un rinnovamento ed un potenziamento del trasporto pubblico locale e che, in quest’ottica, la presenza di un forte soggetto nazionale integrato nel settore del materiale rotabile, infrastrutture e segnalamento, come quello costituito in una logica di filiera da AnsaldoBreda ed Ansaldo Sts, potrebbe essere l'occasione per ripensare il sistema dei trasporti a favore di modalità sostenibili ed integrate a livello regionale”.

Nel testo della mozione approvata, quindi, si ravvisa che “un processo di questo tipo non può che essere attuato con il necessario coinvolgimento della maggiore società di  trasporto ferroviario del nostro Paese, Ferrovie dello Stato” e si sottolinea che “vi è sinergia tra i territori interessati, le rappresentanze sociali, gli enti locali e la Regione, nel considerare il settore dei trasporti su rotaia come strategico per l’intero Paese”, come pure che “la Regione Toscana in questi anni ha fortemente investito per il sostegno del settore sia con la creazione del distretto ferroviario regionale sia con la partecipazione nella società di certificazione Italcertifer”.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici