Menu
Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Salute mentale, in Italia un milione di anziani con demenze

Salute mentale, in Italia…

Con una prevalenza d...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Toscana, siglato accordo tra Regione e associazioni categoria su Industria 4.0

Toscana, siglato accordo tra Regione e associazioni categoria su Industria 4.0 Toscana, siglato accordo tra Regione e associazioni categoria su Industria 4.0

Per favorire l'apprendimento e adeguare le competenze richieste dalla trasformazione digitale in atto.

AGIPRESS - FIRENZE - Promuovere attività di conoscenza delle tecnologie Industria 4.0, degli impatti sull'organizzazione delle imprese e delle opportunità formative destinate a imprenditori, manager e lavoratori. Regione e Associazioni di categoria hanno firmato a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze un protocollo d'intesa per favorire l'apprendimento e adeguare le competenze richieste dalla trasformazione digitale in atto. Alla firma gli assessori regionali Cristina Grieco (istruzione, formazione e lavoro) e Stefano Ciuoffo (attività produttive), insieme a Nico Gronchi (presidente Confesercenti Toscana), Anna Maria Lapini (presidente Confcommercio Toscana), Gabriele Baccetti (coordinatore Confindustria Toscana), Claudia Fiaschi (presidente di Confcooperative), Assunta Astorino (vice presidente Legacoop Toscana), Alessandro Giaconi (presidente AGCI Toscana), Andrea Di Benedetto (presidente CNA Toscana), Giovan Battista Donati (presidente di Confartigianato Toscana) ed Andrea Sbandati (direttore Confservizi Cispel), mentre Andrea Galli (rappresentante Casartigiani Toscana) ha annunciato l'adesione.

Tra gli impegni assunti da Regione e Associazioni, la condivisione degli strumenti conoscitivi inseriti sulla piattaforma Cantieri40.it oltre a ricerche, analisi ed indagini sui temi oggetto del protocollo, la collaborazione a realizzare workshop rivolti alle imprese o a focus group tematici, la collaborazione per promuovere, presso le imprese, la conoscenza delle opportunità formative a disposizione di imprenditori, manager e lavoratori toscani; la diffusione della conoscenza dei percorsi IFTS e ITS, quali opportunità di acquisizione delle competenze tecniche, trasversali e interdisciplinari necessarie alle imprese nella fase di transizione tecnologica verso Industria 4.0; la collaborazione per rafforzare le relazioni tra gli Istituti professionali e il mondo delle imprese, anche riguardo all'alternanza scuola lavoro e ai percorsi di Istruzione e Formazione Professionale, per promuovere, anche attraverso la co-progettazione dei percorsi, l'inseriment o occupazionale dei ragazzi formati e lo sviluppo delle competenze necessarie per lo sviluppo dei territori e la competitività delle imprese. "La Toscana con questo protocollo – ha affermato l'assessore Ciuoffo – punta a fare sistema, mettendo insieme pubblico e privato. Una visione condivisa per aiutare il sistema economico toscano a svilupparsi in continuità con le numerose iniziative realizzate nell'ultimo anno e mezzo per far conoscere e incentivare il paradigma Impresa 4.0". "In questa fase di transizione tecnologica - ha detto l'assessore Cristina Grieco - il ruolo della formazione è centrale: grazie al Fse la Regione sostiene la crescita del capitale umano, asset strategico per affrontare il percorso di sviluppo verso il nuovo paradigma, con interventi integrati per le qualifiche ad alta specializzazione, per la creazione di alleanze stabili tra imprese, Università, istituzioni scolastiche e organismi formativi, per l'accrescimento della cultura digitale all'interno delle aziende e per aggiornare e sviluppare le competenze dei lavoratori".

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici