Menu
Allergie nei bambini, è allarme: colpiti 4 su 10

Allergie nei bambini, è a…

Nei bambini al di so...

SCIENZA - L’asimmetria dentale ha effetti sulle aree del cervello associate alla memoria

SCIENZA - L’asimmetria de…

Può causare malattie...

Anche il cervello è colpito dal Covid-19: sintomi, complicanze e ripercussioni sulla gestione delle malattie neurologiche

Anche il cervello è colpi…

Uno studio sta racco...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SIDERURGIA - Piombino, il sindaco scrive a Letta

Lettera del sindaco di Piombino al presidente del consiglio sulla difficile situazione dell'industria siderurgica locale Lettera del sindaco di Piombino al presidente del consiglio sulla difficile situazione dell'industria siderurgica locale

Anselmi: “A rischio 5mila posti di lavoro. Serve una nuova generazione di politiche industriali”

AGIPRESS – PIOMBINO – A Piombino, nel comparto siderurgico, ci sono in ballo oltre 5 mila posti di lavoro. A lanciare l’allarme, in una lettera al presidente del Consiglio Enrico Letta, è il sindaco di Piombino, Gianni Anselmi. “Lucchini, ArcelorMittal, Tenaris Dalmine, le imprese dell'indotto, mettono insieme a Piombino (circa 35.000 abitanti) circa 5.000 addetti - ricorda il sindaco -. Il polo energetico (Enel, Edison, Elettra) ne annovera altri 200. Come lei può ben comprendere, Presidente - scrive ancora il sindaco - non si tratta dunque di un tema localistico e puntuale. La difesa della base occupazionale e produttiva e la qualificazione attiva dei presidi industriali è questione che non afferisce soltanto all’identità di lungo periodo della nostra comunità nazionale: essa concerne il profilo, il ruolo ed il peso che essa sceglierà di avere in Europa e nel mondo. Il dilagare pervasivo degli scenari di crisi – conclude il primo cittadino della città portuale - - richiama l’urgenza di una nuova generazione di politiche industriali che, fuori da un approccio assistenzialista e meramente difensivo, rigenerino le ragioni della produzione manifatturiera in Italia”.

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 19 Luglio 2013 16:57
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici