Menu
GIMBE: "Non opportuno il prolungamento dello stato emergenza per Covid-19, ma prepararsi a convivenza con l'influenza"

GIMBE: "Non opportun…

L'analisi sui princi...

Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

PELLETTERIA - A Firenze "Pellepiù", prima manifestazione su eccellenze filiera pelle

Lavorazione della pelle a Pellepiù di Firenze Lavorazione della pelle a Pellepiù di Firenze

Nel corso della della rassegna alla Fortezza da Basso si terranno workshop e laboratori, fino a sabato 14 

AGIPRESS - FIRENZE - Entra nel vivo Pellepiù, la rassegna inedita dedicata alle eccellenze che compongono la filiera della pelletteria in corso a Firenze alla Fortezza da Basso e che si chiuderà domani sabato 14, con orario 9,30-18,30; il sabato fino alle 18 – Padiglioni “Nazioni” e “Ronda”. Oltre 50 espositori, provenienti da ogni parte d’Italia, ospiti di spessore internazionale, laboratori di produzione e workshop per la condivisione di contenuti legati alle strategie di sviluppo del territorio, oltre ad un patrimonio di conoscenze e professionalità da promuovere e tutelare. La manifestazione è organizzata dalla “Rete Pelle+”, alla quale appartengono 9 aziende della filiera della pelletteria, produttori di macchinari, tecnologie e servizi connessi, accessori metallici, ecc.

TRA GLI APUNTAMENTI in programma, oggi venerdì 13 maggio alle 14,30, verrà affrontato il tema "La computer tomografy 3D nel mondo dell'industria manifatturiera della pelle” a cura dell’azienda Imaginalis, ideatrice e produttrice di strumenti di imaging device avanzato. Alle 16,30, invece, L’Unione Nazionale Industria Conciaria (UNIC), presenterà il “Rapporto di sostenibilità” 2015. Dai dati diffusi dall’associazione, negli ultimi 10 anni le aziende conciarie italiane hanno ridotto del 13% il consumo idrico, del 40% l’uso di solventi e del 21% il consumo energetico. Non solo. Ormai quasi tutte le aziende del settore si sono dotate di certificazioni, che attestano la loro responsabilità nei confronti dell’ambiente, ed oltre il 50% del fatturato conciario italiano ha ottenuto il disco verde dall’Icec, l’istituto di riferimento per l’area pelle. Entrambi gli appuntamenti si svolgeranno nella saletta workshop della polveriera

FOCUS FORMAZIONE - Domani sabato 14 maggio si terrà un focus sulla formazione. Alle 10,30 infatti è in programma il workshop “Settore moda: il valore della formazione tecnica sul territorio”, che si propone di offrire ai partecipanti un quadro del dibattito attuale sul rapporto formazione-lavoro, nel settore pelletteria. La riflessione sarà orientata ad evidenziare le risorse che il territorio fiorentino mette a disposizione per la Formazione di Terzo livello di tipo tecnico, facendo luce su opportunità e punti di forza, per crescere in valore ed eccellenza. 

I LABORATORI PER RAGAZZI - Nel corso della rassegna vengono organizzati per ragazzi e studenti anche una serie di laboratori dove le aziende della filiera produrranno un portafoglio da donna con cerniera, una borsa, ed altri prodotti di piccola pelletteria, per mostrare come vengono realizzati i prodotti di lusso più apprezzati nel mondo. Nello specifico, i laboratori si svolgeranno dalle 9,30 alle 18,30 e vi parteciperanno, giovedì, Pelletterie Giancarlo e L’Artigiana, venerdì Pelletterie Happening e Cheap and Chic, mentre il sabato Tripel Due Srl, B&G e BB Spa. Quest’ultimo laboratorio verrà realizzato grazie anche agli studenti dell’ITS Mita che, al termine dell’evento, esporranno il lavoro del vincitore del “Progetto Eye”, promosso dallo stesso istituto.

IN TOSCANA le aziende operanti nel comparto pelli, cuoio e calzature sono 5241, mentre gli addetti occupati nel settore sono oltre 41mila. Nel 2015 l’Italia ha esportato prodotti in pelle per oltre 10 miliardi. L’evento Pellepiù, come detto, è organizzato e promosso dalla “Rete Pelle +”, con il patrocinio di Confindustria Firenze, del Ministero dello Sviluppo Economico, della Regione Toscana, del Comune di Firenze, della Città Metropolitana di Firenze, di Retimpresa, del Comune di Scandicci e con il supporto di AIMPES e Mipel.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici