Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Formazione tecnica fondamentale per filiera pelletteria

Pellepiù la rassegna sulla filiera della pelletteria a Firenze Pellepiù la rassegna sulla filiera della pelletteria a Firenze

Se ne è discusso alla rassegna "Pellepiù" svoltasi alla Fortezza da Basso di Firenze

AGIPRESS - FIRENZE - La formazione tecnica, nella pelletteria, è un tema cruciale per il settore e può essere anche il motore di spinta per creare nuovi posti di lavoro. È intorno a questa riflessione che si è chiusa a Firenze "Pellepiù", la rassegna inedita dedicata alle eccellenze che compongono la filiera della pelletteria. Nel workshop “Settore moda: il valore della formazione tecnica sul territorio” ha preso parte anche l’Assessore all’Istruzione e Formazione della Regione Toscana, Cristina Grieco, che ha sottolineato come le esperienze di alternanza scuola-lavoro possono rappresentare un vero e proprio ponte che collega i giovani e le esigenze lavorative delle aziende, consentendo a chi ancora studia di intuire le proprie attitudini ed aspirazioni. La parola d'ordine, quindi, è "fare sistema", ovvero unire istituzioni, percorsi di studi e imprese, per programmare gli interventi formativi, affinché la aziende trovino nella scuola le competenze richieste e possano offrire, così, una risposta occupazionale ai giovani. Una filiera formativa virtuosa dunque che, come evidenziato nel corso del workshop, possa rappresentare una valida risposta all’occupazione giovanile, in un settore - quello della pelletteria - che in Italia è tra i pochi ad offrire nuovi posti di lavoro. 

FORMAZIONE LAVORO - Insieme ai ragazzi della scuola Russell Newton di Scandicci, presenti in sala, si è sviluppato un vero e proprio dibattito sul rapporto formazione-lavoro, nel settore della pelletteria. A tal proposito esistono già dei percorsi avviati, che aiutano i ragazzi ad entrare in contatto con le aziende, già dagli studi, come ad esempio percorsi tecnici offerti dalle scuole, come l’ITS Mita, dove i ragazzi dedicano una buona parte del percorso di studi alla formazione nelle imprese. La prima edizione di Pellepiù si è conclusa con successo. Molto seguiti, da ragazzi e addetti ai lavori, soprattutto i laboratori di pelletteria, che anche in quest’ultima giornata hanno prodotto portafogli da donna ed altri oggetti di moda, di altissima qualità. Le aziende impegnate nei laboratori, oggi, sono state Tripel Due Srl e B&G, insieme agli studenti dell’ITS Mita che, al termine dell’evento, hanno esposto il lavoro del vincitore del “Progetto Eye”, promosso dallo stesso istituto.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici