Menu
GIMBE: "Non opportuno il prolungamento dello stato emergenza per Covid-19, ma prepararsi a convivenza con l'influenza"

GIMBE: "Non opportun…

L'analisi sui princi...

Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Decreto Agosto, novità per le imprese. Apprezzamento di Confesercenti Toscana

Decreto Agosto, novità per le imprese. Apprezzamento di Confesercenti Toscana Decreto Agosto, novità per le imprese. Apprezzamento di Confesercenti Toscana

AGIPRESS - FIRENZE - Approvato il Decreto Agosto da parte del Governo con importanti misure tra cui quelle che riguardano le imprese a partire dagli interventi sul rinvio delle tasse per gli autonomi, la proroga della moratoria dei mutui fino a gennaio 2021 e la proroga della cassa integrazione. Sul tema interviene Nico Gronchi, Presidente Confesercenti Toscana: “Sulla stessa lunghezza d’onda il rifinanziamento operato del fondo di garanzia, le azioni sulla filiera della ristorazione. Ma è su una battaglia che ci ha visto in prima linea in questi mesi, ovvero gli interventi annunciati per le città d’arte e i centri minori a forte vocazione turistica che hanno subito un crollo delle presenze legato al lockdown, che crediamo si sia arrivati finalmente ad una svolta. Una misura selettiva, quella approvata dall’esecutivo, per quattro territori strategici della Toscana, interventi richiesti e fortemente sollecitati dalla nostra organizzazione, che rientreranno negli interventi diretti con contributi a fondo perduto alle aziende del turismo, del commercio e dei servizi. Mi riferisco ai territori di Firenze, Lucca, Pisa e Siena ed è significativo che il Governo abbia riconosciuto il bisogno di interventi straordinari in queste aree”.

“Il nostro obiettivo, ha poi continuato Gronchi, è lavorare affinché queste misure si amplino ad altri territori perché la Toscana è terra di varie grandi eccellenze turistiche, aree che stanno soffrendo e che necessitano delle stesse attenzioni riservate ai territori già citati. Quello di oggi è un passo decisivo per sostenere le imprese che più di tutte stanno pagando il prezzo della mancanza di turismo nella nostra Regione e adesso che il Governo riconosce il bisogno di interventi selettivi per queste aree, altrettanto devono fare Regione, Comuni ed Enti, con cui stiamo lavorando per fare atterrare misure di intervento come ad esempio i quasi 10 milioni. per i voucher a sostegno dell'accesso al credito o gli oltre 130 milioni per gli interventi a fondo perduto dedicati agli investimenti”.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici