Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

CRISI – Montepulciano, il vino Nobile batte la crisi con il "cantiniere"

Il Nobile contro la crisi Il Nobile contro la crisi

Il Premio “Cantiniere dell'Anno”, promosso dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, mette in risalto una professione antica... dando un calcio alla crisi

     

AGIPRESS - In venti anni hanno personalmente curato il “rito” dell’apertura di quasi mille caratelli (un imbattibile primato mondiale) contenenti il prezioso Vin Santo “Occhio di Pernice”. A loro è affidata la responsabilità dell’invecchiamento dei vini più pregiati nelle barrique. Lavorano da oltre due decenni nelle cantine che hanno prima ristrutturato con le proprie mani. 

Sono i fratelli Carmine e Orazio Capoccia, dell’Azienda Avignonesi, ai quali è stato assegnato il riconoscimento di “Cantinieri dell’anno” in occasione della serata “A Tavola con il Nobile”, degustazione delle specialità enogastronomiche della Val di Chiana, che come ogni anno ha aperto la Fiera dell'Agricoltura di Tre Berte, giunta alla 32.a edizione.

E l’identikit dei due premiati, che nell’albo d’oro della manifestazione aggiungono i propri nomi a quelli di undici colleghi, si fonde con le motivazioni espresse dalla giuria, composta da rappresentanti del Comune, del Consorzio del Vino Nobile e dell'Associazione Fiera, che ha esaminato le candidature formulate dalle aziende associate. L’eccezionalità dei personaggi ha convinto la commissione ad assegnare un doppio premio. Il palmares del premio comprende, oltre ai fratelli Capoccia dell’azienda Avignonesi, i nomi di Stefano Rubechini (Fattoria di Palazzo Vecchio), Primo Marinelli (Casale Daviddi), Urano Carpini (Tenuta Valdipiatta), Fabrizio Dottori (Fattoria del Cerro), Dino Magi (Cantina Fanetti), Daniele Giani (Vecchia Cantina), Bruna Casagrande (Cantina Gattavecchi), esempio in “rosa” di una professione declinata quasi esclusivamente al maschile, Giorgio Laurini (Fassati), Enzo Barbi (Fattoria della Talosa) fino ad arrivare al primo vincitore del Premio Adamo Pallecchi, storico cantiniere della Cantina Contucci

In un periodo di crisi e di disoccupazione a due cifre, sono le professioni meno note, ma lo stesso fondamentali, quelle che possono dare una risposta concreta. Il settore del vino a Montepulciano rappresenta una importante fonte di lavoro impiegando oltre mille persone direttamente (15 mila circa è il numero totale degli abitanti del borgo vinicolo toscano). L’indotto che crea il vino rappresenta oltre il 70% dell’economia territoriale offrendo opportunità di impiego ad altre migliaia di persone nei vari settori (dal turismo, all’edilizia, passando per la grafica). Molti anche i giovani in cantina. Secondo un’indagine commissionata dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano alla Rce Consulting di Perugia, risulta infatti che oltre il 50% delle imprese intervistate ha ad oggi superato con successo la seconda generazione. Il 70% delle aziende ha già affrontato l’argomento ricambio e l’87% di queste pensa all’avvicendamento familiare. E’ il caso di dire “tradizione e innovazione” visto che il 63% delle imprese associate al Consorzio vanta una storia ultratrentennale e il 31% tra i 10 e i 30 anni di attività. E d’altronde dei circa 1200 addetti del settore a Montepulciano almeno il 60% ha un età compresa tra i 20 e 40 anni.

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 10 Maggio 2013 16:21
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici