Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

A Firenze i canoni di affitto in calo del 3,4%

A Firenze i canoni di affitto in calo del 3,4% - foto Agipress A Firenze i canoni di affitto in calo del 3,4% - foto Agipress

Rapporto sulle locazioni 2013. Firenze è fra i capoluoghi di regione più cari sul fronte delle locazioni: 628 euro per prendere in affitto un appartamento in città

AGIPRESS - FIRENZE - A Firenze i canoni di locazione sono diminuiti del 3,4% nel secondo semestre del 2013, con punte del -4,9% per i bilocali e del –4,4% per i quadrilocali. Questi sono alcuni dei dati che emergono dal realizzato da Solo Affitti, il franchising immobiliare leader in Italia nella locazione. L’andamento dei prezzi d'affitto nel capoluogo toscano segue il trend a livello nazionale (in calo del 4,5%) con flessioni a doppia cifra registrate solo a Perugia (-14,2%) e Trieste (-11,8%) e decrementi consistenti anche a Campobasso (-8,2%) e Torino (-7,4%). Le città metropolitane vanno verso la stabilizzazione (Roma -0,5%, Napoli -1,4% e Milano -2,3%) dopo la vistosa riduzione dei canoni registrata nel 2012.

FIRENZE CAPOLUOGO PIU' CARO - Dal Rapporto sulle locazioni 2013 di Solo Affitti emerge che Firenze è fra i capoluoghi di regione più cari sul fronte delle locazioni: occorrono, infatti, 628 euro per prendere in affitto un appartamento in città (contro i 516 a livello nazionale). I canoni d'affitto sono superiori alla media italiana sia per le abitazioni con garage (699 contro 569 euro) sia per quelle arredate (657 contro 558 euro). Gli affitti più alti sono ancora una volta quelli di Roma (canone medio di 875 euro) e Milano (838 euro), seguiti, dopo Firenze, da Venezia (600 euro) e Bari (512 euro). Gli alloggi in affitto più economici si trovano a Catanzaro (363 euro), Perugia (385 euro) e Campobasso (403 euro).

RICERCA FACILE - Firenze è uno dei capoluoghi dove si impiega mediamente meno tempo per trovare una casa in affitto: 1,8 mesi contro i 2,6 a livello nazionale. Ci vuole meno tempo solo a Catanzaro (1,6 mesi) mentre la ricerca si allunga molto a Napoli (3,5 mesi), Aosta (3,3), Bologna e Genova (3). I fiorentini alloggiano mediamente 22,8 mesi nello stesso appartamento contro una media nazionale di 25,1 mesi. Fra gli inquilini più fedeli ci sono torinesi (38 mesi), napoletani e aostani (36 mesi ciascuno) mentre i più insofferentiI sono cagliaritani e palermitani (ciascuno con 16 mesi di permanenza). 

TIPOLOGIA CONTRATTO - Firenze è fra i capoluoghi di regione dove si utilizza di più il contratto di locazione a canone concordato, che consente affitti più bassi per gli inquilini e detrazioni fiscali per i proprietari delle case: in città viene impiegato nel 50% dei casi contro una media nazionale del 24,4%. Questa tipologia di contratto è più utilizzata solo a Trieste (73% dei contratti) e Bologna (62,3%). I fiorentini scelgono i contratti liberi 4+4 nel 40% dei casi (45,1% la media nazionale) e quelli transitori nel 10% (28,9% a livello nazionale).

VIVERE IN AFFITTO - Sono molti i fiorentini che scelgono di vivere in affitto per motivi di lavoro (40% del totale contro il dato italiano del 28,9%): questa tendenza si verifica anche a Trento, Trieste, Venezia e Bari (40% ciascuno) mentre a Palermo e Cagliari il dato scende al 10%. Nel capoluogo toscano si sceglie la casa in affitto soprattutto come abitazione principale (48% superiore alla media nazionale del 46,0%) e in misura minore per motivi di studio (12% inferiore alla media italiana del 22%). 

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 06 Maggio 2014 12:16
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici