Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Progetti Integrati di Filiera, opportunità per il settore forestale toscano

Progetti Integrati di Filiera, opportunità per il settore forestale toscano Progetti Integrati di Filiera, opportunità per il settore forestale toscano

AGIPRESS - FIRENZE - Aperto dalla Regione Toscana il Bando Multimisura nel settore Forestale per la realizzazione di Progetti Integrati di Filiera (PIF), per l’annualità 2018, volto al rafforzamento delle imprese mediante accordi interprofessionali di filiera. Il PIF è un progetto complesso costituito da più azioni convergenti su un unico obbiettivo settoriale ed è realizzato dai soggetti di una filiera forestale aderenti ad un “Accordo di Filiera”. Come capofila di un Progetto Integrato per la valorizzazione della filiera Forestale in Toscana Marchesi Frescobaldi soc. agr. srl. si propone di riunire soggetti interessati principalmente nella zona della Foresta Modello delle Montagne Fiorentine e dei territori circostanti, ma con la diffusione e messa in opera di soluzioni informatiche ed esempi di collaborazione che porteranno beneficio a tutti i lavoratori della filiera forestale Toscana. I criteri: i partecipanti al PIF, tra diretti ed indiretti, devono essere almeno 12 soggetti, di cui almeno 5 devono essere diretti, ovvero direttamente correlati con azioni di spesa al progetto. I partecipanti diretti sostengono oneri finanziari per la realizzazione dei propri investimenti, richiedendo pertanto contributi in almeno una delle misure attivabili del PIF. I partecipanti indiretti al contrario, non dovranno sostenere alcun onere finanziario ma dovranno solo sottoscrivere l’accordo di filiera comune. Tutti i partecipanti al PIF dovranno sottoscrivere il comune Accordo di Filiera che servirà per la gestione e regolazione dei vincoli derivanti dall’attuazione degli investimenti di filiera previsti nel progetto integrato. Per tutte le info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici