Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

VILLE MEDICEE PATRIMONIO DELL'UMANITA': l'Unesco consegna il certificato

La cerimonia di consegna del certificato Unesco come patrimonio dell'umanità alle ville medicee toscane avverrà il 10 maggio a villa Ambra, di Poggio a Caiano (nella foto) La cerimonia di consegna del certificato Unesco come patrimonio dell'umanità alle ville medicee toscane avverrà il 10 maggio a villa Ambra, di Poggio a Caiano (nella foto)

Sono 12 in tutta la Toscana, nelle province di Firenze, Pistoia, Prato e Lucca. Tre i giorni di eventi. La consegna ufficiale il 10 maggio a Poggio a Caiano

AGIPRESS - FIRENZE – Si celebreranno con tre giorni di eventi, il 9, 10 e 11 maggio i riconoscimenti per dodici ville e due giardini medicei, presenti in Toscana, di siti culturali Patrimonio dell'umanità, conferiti dall'Unesco. Questa mattina, in Regione, è stata presentata l'iniziativa che riguarda ville presenti nei territori comunali di Firenze, Barberino del Mugello, Carmignano, Cerreto Guidi, Fiesole, Poggio a Caiano, Quarrata, San Piero a Sieve, Seravezza, Vaglia, all'interno di quattro province, ovvero Firenze, Pistoia, Prato e Lucca.

L'ISCRIZIONE ALLA LISTA DEL PATRIMONIO MONDIALE - E' stata la seduta del Committee del World Heritage Centre dell'Unesco del 23 giugno 2013 ad approvare all'unanimità l'iscrizione del sito seriale "Ville e Giardini medicei in Toscana" nella Lista del Patrimonio Mondiale. La Toscana ha portato così a sette nel proprio territorio i siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità: Centro storico di Firenze, Centro storico di San Gimignano, Centro storico di Siena, Centro storico di Pienza, Piazza del Duomo a Pisa, il paesaggio culturale della Val d'Orcia e naturalmente le ville Medicee. L'Italia con 49 siti Unesco è la nazione al mondo con il maggior numero di luoghi dichiarati Patrimonio dell'Umanità.

I TRE GIORNI DI EVENTI - Le celebrazioni sono articolate in tre momenti: il 9 maggio si tiene a Firenze, all'auditorium di S.Apollonia, un convegno internazionale dove saranno presentate analoghe esperienze di gestione di siti Unesco (i giardini di Schoenbrunn a Vienna, i giardini prussiani di Berlino – Brandeburgo, i Castelli della Loira, i giardini storici di Spagna, i giardini di Kyoto, le Residenze Sabaude, le Ville Palladiane), accanto alle esperienze delle Soprintendenze in relazione alla tutela e gestione delle ville di competenza del Ministero per i Beni Culturali.

Il 10 maggio, presso la villa di Poggio a Caiano, si terrà la cerimonia ufficiale, con la consegna dei certificati Unesco che attestano l'iscrizione nella Lista Patrimonio Mondiale da parte di Kishore Rao, direttore del World Heritage Centre Unesco. Al contempo sarà organizzata una mostra organizzata grazie alla collaborazione con il Museo Pecci di Prato.

L'11 maggio, infine, in ciascuna villa, alle 11, si terrà la cerimonia dello scoprimento della targa Unesco alla presenza di autorità comunali, regionali e del ministero dei beni culturali. Seguiranno manifestazioni che dovranno coinvolgere tutti i cittadini e far conoscere l'importanza del prestigioso riconoscimento.

Agipress

 

 

Ultima modifica ilLunedì, 05 Maggio 2014 18:43
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici