Menu
Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Un premio per non dimenticare Barbara De Anna

Un premio per non dimenticare Barbara De Anna Un premio per non dimenticare Barbara De Anna

Funzionario delle Nazioni Unite scomparsa lo scorso anno a causa di un attentato terroristico in Afganistan dove stava prestando servizio

AGIPRESS - FIRENZE - Un premio per non dimenticare Barbara De Anna, funzionario delle Nazioni Unite scomparsa lo scorso anno a causa di un attentato terroristico in Afganistan dove stava prestando servizio.

La De Anna, residente a Reggello, e laureata alla Cesare Alfieri di Firenze, da sempre si è distinta per il suo impegno e la sua sensibilità verso le problematiche internazionali. Per questo motivo Toscana Energia, la Scuola di Scienza Politiche “Cesare Alfieri”, l’Associazione Alumni “Cesare Alfieri” e il Comune di Reggello la onoreranno con l’attribuzione di borse di studio finalizzate a sostenere la mobilità internazionale di studenti e laureandi iscritti alla Cesare Alfieri.

Ogni anno saranno attribuite 2 borse di studio di 2000 euro ciascuna, a studenti e laureandi che intendano trascorrere un periodo di soggiorno all’estero finalizzato alla ricerca su uno o più dei seguenti temi: energia e sicurezza energetica, geopolitica, cooperazione internazionale. I progetti di ricerca dovranno essere presentati entro il 30 giugno di ogni anno, le domande saranno esaminate da una commissione composta da quattro rappresentanti rispettivamente di Toscana Energia, , Scuola di Scienze Politiche, Associazione Alumni Cesare Alfieri e Comune di Reggello.

“Siamo onorati di sostenere questa iniziativa – dichiara il Presidente di Toscana Energia Lorenzo Becattini – a favore di progetti di ricerca legati al tema dell’energia in ambito internazionale e, soprattutto, di farlo in ricordo di una giovane donna che ha pagato il prezzo più alto per il suo impegno verso gli altri.  Una iniziativa che presentiamo a nemmeno un anno dalla scomparsa di Barbara De Anna e in un momento in cui il rischio di nostri connazionali all’estero per missioni umanitarie è, purtroppo, di nuovo un fatto di cronaca.”

"Insieme all’Associazione Alumni Cesare Alfieri abbiamo apprezzato fin da subito questa iniziativa in memoria di Barbara De Anna che si era laureata qui da noi – spiega Cecilia Corsi, presidente della Scuola di Scienze politiche dell’Università di Firenze – l’opportunità offerta da Toscana Energie consentirà ai nostri studenti di poter svolgere attività di ricerca all’estero in vari ambiti, proseguendo simbolicamente l’impegno di Barbara De Anna nel settore della cooperazione internazionale”.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici