Menu
SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

PAESAGGI, una mostra a Greve in Chianti di dipinti su tela e carta

Paesaggi, a Greve in Chianti in mostra i dipinti su tela e su carta Paesaggi, a Greve in Chianti in mostra i dipinti su tela e su carta

Dal 10 al 19 ottobre ad opera di Adelio Bonacina presso il Museo di San Francesco 

AGIPRESS - FIRENZE - Il bellissimo Museo di San Francesco di Greve in Chianti ospita, dal 10 ottobre, la Mostra personale di Adelio Bonacina, affermato Pittore professionista di Calolziocorte. Bonacina, dopo numerose recenti esposizioni effettuate nel centro-nord, approda a Greve in Chianti per la seconda volta, esponendo opere su carta e su tela. I suoi paesaggi, ormai molto conosciuti ed apprezzati dal grande pubblico, sono realizzati in acrilico con sapiente tecnica e ricca ispirazione; la sensibilità di Bonacina si percepisce dai suoi soggetti, in cui l’uomo è apparentemente assente e dove la Natura regna sovrana. Sono soggetti ricorrenti immensi prati fioriti, marine accarezzate dal vento, paesaggi lacustri, appassionate regate veliche, alberi solitari che sfidano il vento, paesaggi boschivi a perdita d’occhio. Sono i colori, nelle tele dell’Artista, ad aprire il cuore ad emozioni forti che ispirano ad un ottimismo naturale. Partito, come di norma avviene per la maggior parte dei pittori, da un figurativo di tipo sostanzialmente classico-impressionista, per lo più realizzato a olio, Bonacina ha via via raffinato e personalizzato la sua tecnica, sia per merito della sua più intima e prorompente passione e della sua non comune determinazione, sia per il contatto e la frequentazione, dopo gli anni di formazione presso la Scuola di arte applicata a Merate, di grandi maestri, tra cui da segnalare Fernando Massironi, passando poi dai primi anni ’90 gradualmente, ma anche con grande decisione, all’uso dell’acrilico, degli smalti e, più in generale, della tecnica mista, affrontando e risolvendo allo stesso tempo, parallelamente alla ricerca e alla sperimentazione tecnico-formale, la questione dei contenuti e dei temi ispirativi della sua pittura [S. Valentini].

IL PERCORSO ARTISTICO - Recentemente l’Artista ha cominciato a sperimentare nuovi supporti, dando vita ad un ciclo di nuove opere dipinte su documenti antichi, carte nautiche, tavole dorate e tele di juta. Bonacina, negli ultimi tempi, ha così compiuto un percorso artistico, formale e sostanziale, assolutamente originale e singolarmente articolato, da un lato smaterializzando progressivamente i soggetti delle sue opere per coglierne la più pura essenza metafisico-emozionale e riproporceli poi senza inutili o irrilevanti fronzoli di natura puramente contingente, dall’altro caricando la sua pittura di una forte matericità coloristica, in una sorta di affascinante manipolazione creativa della materia dalle mille potenzialità espressive.

LA MOSTRA di Greve, allestita nella bella sala espositiva del Museo, consiste di circa una trentina di opere recenti, realizzate in acrilico; sono esposti anche una serie di dipinti molto affascinanti e particolari, realizzati su documenti antichi manoscritti e spartiti musicali. L’inaugurazione si svolgerà Venerdì 10 ottobre alle ore 17. La Mostra si protrarrà fino al giorno 19, secondo gli orari di apertura del Museo. La Mostra è curata da Riccardo Nicoletti per RiccardoARTE (www.riccardoarte.it) ; per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Agipress

Ultima modifica ilVenerdì, 03 Ottobre 2014 12:01
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici