Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

"In punta di sangue": Francesca Tofanari presenta il suo rimo romanzo

"In punta di sangue": Francesca Tofanari presenta il suo rimo romanzo

Appuntamento venerdì 14 febbraio alle 18, libreria Libraccio di Firenze 

Dopo i saggi “Missa est”, “Artigiani in Firenze” e l’ultimo scritto con Matteo Poggi “Sassaiole e capirotti”, Francesca Tofanari, giornalista e scrittrice, esce con il suo primo romanzo dal titolo “In punta di sangue”, un giallo tutto al femminile con personaggi che prendono vita nelle illustrazioni della grafica Oliva Cordella. Alla presentazione venerdì 14 febbraio alle ore 18 alla libreria Libraccio di Firenze (via de Cerretani, 16), all'incontro con il pubblico interverranno l'autrice e Ornella Grassi, attrice e regista. Per celebrare San Valentino, con l’acquisto del romanzo verrà dato in omaggio un segnalibro realizzato dagli Artisti Speciali di “Made in Sipario”, cooperativa sociale di ragazzi con disabilità mentali. Partendo da un disegno di Oliva Cordella (grafica che ha realizzato la copertina del romanzo) i ragazzi hanno colorato, ritagliato e plastificato l’immagine a forma di cuore.

Quattro donne e un caso da risolvere: una compagnia del balletto che sta per chiudere e la sparizione di una ballerina. Quattro amiche, tanto unite quanto diverse, accomunate dalla passione per lo shopping, ci accompagneranno con leggerezza ed ironia, nel corso delle indagini, alla scoperta dell’universo femminile fatto di donne “dolcemente complicate”, con le loro mille sfaccettature, i cambi di umore, le difficoltà di farsi spazio in una società un po’ maschilista. Maria Allegra Galli fa i salti mortali per conciliare il suo lavoro di ispettrice con la famiglia; Olivia si sente un po’ frustrata come giornalista freelance; Cordelia è una donna delusa dagli uomini che cerca avventure online con ragazzi più giovani; Stella è una ballerina che rischia di vedere distrutta la sua carriera per la chiusura della “Compagnia del Balletto”. Le nostre quattro eroine si muovono in una città senza nome, per lasciare il lettore libero di ambientarla nella sua fantasia in una realtà conosciuta dove un teatro ha chiuso le porte alla danza. La Piazza, la Questura, il Teatro e il bar di Michele sono i luoghi dove si svolgono i fatti principali della storia: un po’ come i quattro angoli del Monopoli, lungo la strada dall’uno all’altro posto le donne di questo romanzo trovano “imprevisti” e “probabilità” che le porteranno a risolvere il caso, facendoci riflettere su un tema che colpisce molte città, tra cui Firenze, le crisi del settore della danza.

In questo giallo che si tinge di rosa, Maria Allegra, Cordelia, Olivia e Stella non sono sole. Con loro troviamo Brian, il direttore dispotico e piagnucoloso della “Compagnia del Balletto”; c’è il vice ispettore Giovanni Bonucci che finisce nelle grinfie di Cordelia. Ci sono gli agenti Rocco Marino e Ciro Alpi, c’è Alex il ballerino; c’è il commercialista che assomiglia a Danny De Vito, ci sono i mariti assenti e c’è Josinho, lo spogliarellista brasiliano. Ma soprattutto c’è la guest star Manuel Fox, ex attore di fotoromanzi, che fa perdere un po’ la testa alle protagoniste e che, grazie ad un video “rubato” su YouTube con Olivia, finirà per riacquistare la celebrità perduta. Sono tanti e tutti molto caratterizzati, ma lo saranno ancora di più nel prossimo romanzo, perché l’ispettrice Maria Allegra Galli è già pronta per una nuova indagine.

 

Francesca Tofanari è nata e vive a Firenze. Giornalista freelance, ha pubblicato i libri “Missa Est” (Nicomp Lab.Ed. 2014), per cui ha ricevuto una targa durante la manifestazione San Frediano a Cena; “Artigiani in Firenze” (Nicomp Lab.Ed. 2015) e “Sassaiole e Capirotti. San Frediano prima del cool” (Navicellai 2018), che è stato premiato come finalista al Premio Firenze. Nel 2011 il racconto “Grammatica drammatica” è stato inserito nella raccolta “Fiabe di tutti e di nessuno” a cura di Griselda Scrittura e il racconto “Anima in svendita” fa parte dell’antologia “Toscani per sempre” (Edizioni della Sera 2019). “In Punta di sangue” è il suo primo romanzo.

 
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici