Menu
SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

NEUROSCIENZE - Il cervello e il senso del numero, nuove ricerche su capacità di pianificare sequenze di azioni

NEUROSCIENZE - Il cervell…

Ricercatori: cervell...

Terremoto, per le donazioni conto corrente unico in Toscana

Terremoto, per le donazio…

Attivo anche un indi...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

EVENTI – Un mese speciale in Versilia nel decennale della morte del Signor G.

Un mese di eventi per il decennale della morte di Giorgio Gaber Un mese di eventi per il decennale della morte di Giorgio Gaber

A luglio venti serata in collaborazione con i Comuni di Viareggio, Camaiore, Lucca, Pietrasanta, Seravezza, Massarosa, Capannori e con la Provincia di Lucca e la Regione Toscana

AGIPRESS - FIRENZE – Sarà un mese intero di manifestazioni in onore e nel ricordo del grande artista l’appuntamento di quest’anno col Festival Gaber. A dieci anni dalla sua scomparsa, la Fondazione a lui intitolata, in collaborazione con i Comuni di Viareggio, Camaiore, Lucca, Pietrasanta, Seravezza, Massarosa, Capannori e con la Provincia di Lucca e la Regione Toscana, propone in edizione speciale proprio per il decennale, con oltre 20 serate. Ciascun Comune avrà un proprio particolare momento spettacolare di divulgazione e ricordo nel nome del Signor G., realizzato in collaborazione con le realtà locali, sulla scorta dell’offerta legata alla propria tradizione.


Camaiore proporrà una singolare manifestazione legata alla comicità che aprirà con “Le strade di notte”. A Pietrasanta, nello storico spazio del caffè della Versiliana, si terranno incontri culturali e un momento espositivo all’interno della Villa di D’Annunzio che domina la Pineta, sede della storica manifestazione. Iniziative culturali, divulgative e di spettacolo saranno proposte a Capannori, Massarosa e Seravezza. Lucca, ha invece sottolineato l’assessore alla cultura Patrizia Favati, dedicherà un lavoro pluriennale di catalogazione e conservazione a uso della pubblica consultazione delle musiche e dei testi di Gaber; sarà il Conservatorio Boccherini che si occuperà della stesura di tutte le partiture musicali dell’immenso repertorio musicale che l’artista ci ha lasciato.
Infine il palco della Cittadella del Carnevale di Viareggio, ancora più grande ha promesso il presidente della Fondazione Carnevale Alessandro Santini, ospiterà come da tradizione venerdì 19 e sabato 20 luglio grandi nomi del panorama artistico e musicale che riproporranno, attraverso performance eccezionali nella loro unicità, il repertorio di Giorgio Gaber e del suo storico coautore, Sandro Luporini. Ancora una volta sarà Rocco Papaleo a fare da padrone di casa e accogliere i grandi artisti che verranno ad omaggiare Gaber. Per la speciale ricorrenza del decennale, ci sarà ad accompagnarli il rientro al completo della storica band del Signor G.: Gianni Martini, Luigi Campoccia, Claudio De Mattei, Enrico Spigno, Luca Ravagni e Dado Sezzi.


“La Toscana ringrazia Dalia Gabershik e Paolo Dal Bon, presidente della Fondazione Gaber, e per averle donato questo straordinario appuntamento legato al ricordo di una delle maggiori personalità artistiche dei nostri anni – ha affermato l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti alla presentazione della manifestazione stamani a palazzo Strozzi Sacrati -. E la Toscana continuerà a conservare gelosamente e a diffondere il pensiero di libertà che Gaber ci ha lasciato, facendo del festival il punto di partenza di un messaggio da diffondere attraverso tutti i propri atti”.


Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici