Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

ARTE - Pelago (FI), 262 opere della galleria "La Colonna" di Milano

ARTE - Pelago (FI), 262 opere della galleria "La Colonna" di Milano ARTE - Pelago (FI), 262 opere della galleria "La Colonna" di Milano

262 opere, carteggi, epistolari e volumi: un patrimonio unico e interamente legato al realismo degli anni ’50

AGIPRESS - FIRENZE - Renato Guttuso, Giacomo Manzù, Aligi Sassu, Bruno Caruso sono fra gli artisti facenti parte della Collezione La Colonna, che troverà fissa dimora presso il Comune di Pelago. Un immenso patrimonio artistico, composto nella sua interezza da 262 dipinti e da altro materiale documentario, tutto risalente al realismo italiano degli anni ’50, è stato in parte concesso in comodato d’uso gratuito al Comune di Pelago. Si tratta della collezione della Galleria La Colonna di Milano appartenente alla famiglia Ubaldi-Ingrosso, eredi di Renata Usiglio, fondatrice e promotrice della Galleria. La specificità della collezione consiste nella sua peculiare caratterizzazione: è la più grande raccolta esistente di opere appartenenti solo ed esclusivamente al movimento del realismo italiano. Renata Usiglio riuscì negli anni del dopoguerra a creare attorno a sé un circolo di artisti e intellettuali che divennero il motore propulsivo della ricerca realista, la collezione La Colonna è dunque il frutto di queste particolari amicizie.

Onorati di ricevere un così importante corpus di opere e di essere i beneficiari di una pratica che è un fatto unico in Italia, il Comune di Pelago presenterà una piccola parte della collezione il 7 e l’8 settembre. Durante la mattina del 7 nella sala consiliare del comune di Pelago alle 11, si terrà il convegno dal titolo “La collezione restituita: la galleria La Colonna, ieri, oggi e domani. Renata Usiglio ed il Realismo degli anni ‘50”. 

Per meglio presentare le opere e i fini di questa raccolta, in occasione del convegno saranno esposte 12 opere esemplificative del tempo e dello spirito degli artisti de “La Colonna”, tra queste “la Cucitrice” di Renato Guttuso i disegni di vita quotidiana di Arnaldo Badodi e Bruno Caruso ed alcune litografie di Giacomo Manzù. 

Il convegno accoglierà a Pelago l’Assessore alla Cultura della Regione Toscana Cristina Scaletti, l’Onorevole Giovanni Cervetti Presidente della Fondazione Corrente di Milano, il Professor Valentino Baldacci coordinatore di numerosi ed importanti progetti per la Regione Toscana, oltre a numerosi altri esponenti del campo della cultura. 

 

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici