Menu
Ritorno al lavoro, il decalogo per aziende e lavoratori per ridurre il rischio contagio

Ritorno al lavoro, il dec…

Roberto Burioni: “Il...

START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

A Certaldo torna Boccaccesca, la rassegna dei prodotti e piaceri del gusto

A Certaldo torna Boccaccesca, la rassegna dei prodotti e piaceri del gusto A Certaldo torna Boccaccesca, la rassegna dei prodotti e piaceri del gusto

20-21 e 27-28 settembre la XVI edizione della manifestazione dedicata a Giovanni Boccaccio

AGIPRESS - FIRENZE - Cibo e artigianato, cucina gourmet e tradizione, musica e spettacoli: torna a Certaldo Alto uno degli appuntamenti più attesi dell’autunno, Boccaccesca. Il 20-21 e 27-28 settembre (vedi sotto programma allegato) si svolgerà nella città natale di Boccaccio, la XVI edizione della manifestazione enogastronomica che ha come protagonisti i prodotti e piaceri del gusto. Due fine settimana all’insegna dei prodotti tipici toscani, tra cibo e vino, a contatto con chef di fama nazionale e internazionale con i quali scoprire i segreti della cucina di alto livello e della tradizione toscana nelle giornate di domenica 21 e 28 settembre. Anche i più piccoli saranno coinvolti attivamente nel corso della manifestazione: laboratori e iniziative per far avvicinare i bambini all’arte della cucina saranno attivati nei quattro di giorni di Boccaccesca,  per imparare giocando i segreti della buona tavola. E ancora: incontri e dibattiti con giornalisti specializzati in gastronomia che si sfideranno anche ai fornelli, musica e danze medievali, e incontri con specialisti della salute e dell’alimentazione nelle giornate di sabato 20 e 27 settembre.

BOCCACCESCA E I SOCIAL - Anche per l’edizione 2014 non mancherà l’apertura di Boccaccesca verso il mondo dei social: attraverso la pagina Facebook della manifestazione è possibile partecipare ad un contest che permetterà al vincitore di rendersi protagonista ai fornelli di Boccaccesca. Basta inviare una ricetta in posta privata entro giovedì 25 settembre: una giuria di esperti valuterà il materiale arrivato e decreterà il vincitore che avrà presentato il piatto più originale e fantasioso, invitandolo domenica 28 settembre a realizzarlo “in piazza”.

IL PREMIO - Il Comitato Organizzatore di Boccaccesca riconosce il “Premio Boccaccesca” ad un personaggio illustre che ha portato la “toscanità” nel mondo. Ricordiamo a questo proposito alcuni dei personaggi ai quali è stato consegnato il premio nelle edizioni passate: Sirio Maccioni  proprietario del ristorante “Le Cirque” di New York, Marcello Lippi ex C.T. della Nazionale di calcio, Ferruccio Ferragamo dell’omonima maison, Giorgio Pinchiorri dell’ Enoteca Pinchiorri, Gianna Nannini, cantante di fama internazionale. Il “Premio Boccaccesca” sarà assegnato, in questa edizione, ad un artista che ha portato la comicità toscana in televisione e in teatro, l’attore e cabarettista Cristiano Militello. L’appuntamento è in programma sabato 20 settembre alle ore 18 a Palazzo Pretorio.

“Boccaccesca è alla sua XVI edizione, coinvolgendo ogni anno sempre più pubblico nelle sue numerose attività - dichiara Claudia Palmieri, direttore artistico della manifestazione -. Grandi e piccini saranno protagonisti di Boccaccesca con giochi, degustazioni, piatti preparati da loro stessi. Non mancheranno naturalmente i grandi nomi della cucina che hanno fatto dell’iniziativa un evento di rilievo - continua Palmieri -.  “Boccaccesca è una rassegna dinamica, che ci offre una lettura sia contemporanea che tradizionale della cultura enogastronomica toscana e non solo - afferma Francesca Pinochi, assessore alla cultura, comunicazione e marketing territoriale del Comune di Certaldo - . Una manifestazione che promuove e comunica il territorio, con le sue peculiarità, e ne sostiene lo sviluppo ponendosi come occasione di conoscenza e momento di scambio di esperienze. “Con l’acquisto del marchio della cipolla di Certaldo avvenuto lo scorso anno, ASEV è sempre più impegnata nella valorizzazione delle produzioni enogastronomiche locali - dichiara Tiziano Cini, direttore dell’ASEV, Agenzia per lo Sviluppo dell’Empolese Valdelsa -. Boccaccesca rappresenta una vetrina che può fare da volano alla crescita di questo settore, dove sempre di più di affermano produzioni di eccellenze e che sta diventando anno dopo anno un punto di forza dell’intera economia della Valdelsa. ORARIO: sabato e domenica ore 11 – 21. Biglietto d’ingresso: intero 5€, ridotto 4€ (sabato 20 e 27 settembre) per: soci UNICOOP Firenze con presentazione della tessera; lettori de La Nazione con presentazione del coupon ritagliato dal quotidiano; gratuito per i minori di 12 anni e i diversamente abili.

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 16 Settembre 2014 15:13
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici