Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

MOTORI - Prototipi auto da corsa, dall'Università di Firenze il primo posto tra i team italiani

MOTORI - Prototipi di auto, dall'Università di Firenze il primo posto tra i team italiani MOTORI - Prototipi di auto, dall'Università di Firenze il primo posto tra i team italiani

Formula SAE, la competizione internazionale di prototipi di auto da corsa progettati da team universitari

AGIPRESS - FIRENZE - Il sogno nel cassetto è quello di lavorare in una scuderia di Formula 1. Intanto ventisette giovani studenti e dottorandi dell’Università di Firenze hanno portato il Firenze Race Team, questo il nome della squadra, al terzo posto della dodicesima edizione della Formula SAE, la competizione internazionale tra prototipi di auto progettati da giovani universitari, organizzata dalla Society of Automotive Engineers (SAE), che si è svolta dal 22 al 25 luglio presso il circuito di Varano de’ Melegari (Parma). Su trentanove partecipanti la monoposto fiorentina a ruote scoperte, battezzata “FR-16”, è arrivata dopo la vettura della tedesca Cat Racing (Università di Coburgo) e della polacca Cerber Motorsport (Università di Bialystock). “Siamo arrivati primi tra i team italiani e abbiamo raggiunto il migliore risultato in dieci anni di gare – ha dichiarato con soddisfazione Renzo Capitani, presidente della Scuola di Ingegneria – siamo contenti perché la Formula SAE è una vetrina che offre visibilità all’Ateneo, ma soprattutto perché i nostri ragazzi sono entrati in contatto con giudici e organizzatori della manifestazione, molti dei quali sono ingegneri di grandi case automobilistiche”.

IL VEICOLO - Durante la manifestazione la giuria internazionale ha esaminato le prestazioni del veicolo come l’accelerazione, la tenuta di strada, i consumi su lunghe distanze ma anche altri aspetti come la capacità di progettazione, l’analisi dei costi e il business plan. E proprio nei cosiddetti “eventi statici” il Firenze Race Team si è rivelata particolarmente competitiva. “Abbiamo ottenuto il miglior punteggio assoluto in merito alla valutazione dei costi per la messa in produzione della monoposto – spiega il Project Manager del Firenze Race Team Amedeo Tesi –  il terzo punteggio per la business presentation, il quarto per il design”. A dimostrazione delle qualità della “FR-16” in termini di affidabilità, il Firenze Race Team si è aggiudicato un riconoscimento per la migliore innovazione tecnica ai fini della sicurezza di guida messo in palio da due aziende produttrici di  componenti per auto da sport. In allegato una foto della "FR-16" e del Firenze Race Team medagliato.

Agipress

Ultima modifica ilMartedì, 26 Luglio 2016 15:15
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici