Menu
START UP - Per le aziende e i professionisti nasce Im.Pr.Esa.

START UP - Per le aziende…

Un network per svilu...

Come proteggere i bambini dalle infezioni della pelle in estate

Come proteggere i bambini…

Con l’arrivo della s...

SPECIALE ALLERGIE - Prurito, congestione nasale, congiuntivite e mal di testa. Come difendersi dai pollini

SPECIALE ALLERGIE - Pruri…

Sono 20 milioni le p...

Firenze prima città in Italia per trasformazione digitale secondo la ricerca ICity Rate 2018

Firenze prima città in It…

Sempre più digitale ...

Ausili per persone disabili: "diventino veri e propri strumenti di cittadinanza"

Ausili per persone disabi…

La richiesta dalla F...

NEUROSCIENZE - Parkinson, Alzheimer, Sclerosi, epilessia, ai raggi x il funzionamento delle cellule gliali

NEUROSCIENZE - Parkinson,…

Giornata di studio o...

Sanità pubblica e privata, l’85% degli italiani vuole scegliere liberamente

Sanità pubblica e privata…

I dati della ricerca...

RICERCA - Tumore al seno, colpirlo all'origine attaccando le cellule staminali

RICERCA - Tumore al seno,…

Una ricerca di IEO, ...

Prev Next

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

INNOVAZIONE – Ecco "Tour book", l’archeologia nello smartphone

Un momento della presentazione di oggi del "Tour book" a Prato Un momento della presentazione di oggi del "Tour book" a Prato

Presentate oggi al Pin di Prato le guide virtuali interattive ai siti archeologici toscani. Si comincia con i siti di Carmignano, Roselle e Vetulonia

 

AGIPRESS – PRATO - Si chiamano “Tour Book” e sono delle guide virtuali interattive ai siti archeologici toscani per smartphone e tablet. Si tratta di una serie di app, disponibili gratuitamente per iPhone e iPad e prossimamente anche per sistemi android, che illustrano percorsi di visita dei siti archeologici toscani, iniziando dal Parco Archeologico di Carmignano e dai siti etruschi di Roselle e Vetulonia in Maremma. Le app sono state sviluppate dal Laboratorio di Ricerca Vast-Lab del Pin in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Toscana e l’Amat - Associazione dei musei archeologici della Toscana.
 Utilizzando il “Tour Book”, il visitatore può individuare la sua posizione su una mappa usando il Gps del suo smartphone e quindi visualizzare informazioni sugli scavi, video e fotografie di dettaglio. Queste guide di uso estremamente semplice e intuitivo, integrano funzionalità avanzate finora non utilizzate per il turismo culturale e archeologico, e costituiscono una novità assoluta per la Toscana e l'Italia, anche per la qualità dei contenuti, curati dai funzionari della soprintendenza archeologica e dai direttori dei musei locali affiliati Amat. Le guide finora realizzate fanno parte di una serie che sarà progressivamente sviluppata per coprire numerose mete del turismo culturale in Toscana e nella provincia di Prato in particolare, valorizzando itinerari "verdi" e destinazioni alternative rispetto ai centri più noti.
L’iniziativa è stata presentata stamani al laboratorio di ricerca dell’Università di Prato, Pin, alla presenza di Enrico Banchelli, direttore del Pin, Franco Niccolucci, coordinatore del laboratorio di ricerca Pin vast-lab e del progetto Creative, Marcello Lotti, segretario Amat e responsabile delle iniziative sul territorio, Gabriella Poggesi e Bianca Maria Aranguren Torrini, funzionarie della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana responsabili per i siti di Carmignano, Roselle e Vetulonia e supervisori scientifici dei contenuti delle guide, Doriano Cirri, Sindaco di Carmignano e Chiara Bettini, Direttrice del Museo Archeologico di Carmignano.

Agipress

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Newsletter

Nome:
Email:
Mailing Lists:
Tutte le notizie
Quante ruote ha una bicicletta? (ex: 1)

Seguici